Euronumeri 34 giornata: Inter, 19 Scudetti. Napoli, Mazzoleni sfortunato

di Massimo Lionetti

EURONUMERI 34 GIORNATA – 19 sono gli scudetti vinti dall’Inter che si porta, cosi, ad una sola lunghezza dalla seconda stella. Non male. La squadra di Conte ha saputo conquistare una meritata vittoria dopo aver raggiunto la vetta della classifica ad inizio del girone di ritorno.

Una vittoria netta, schiacciante, e che mette in evidenza la differenza che via via è maturata tra nerazzurri e tutte le altre pretendenti alla vittoria finale. Una squadra forte e completa.

Lukaku, leader silente, ha saputo essere determinante nei momenti e nei match più importanti. La costante crescita di Barella ha regalato a tutto il panorama calcistico italiano un centrocampista moderno, il perno della futura nazionale.

Poi Bastoni, perfetto, Lautaro a tratti geniale, Handanovic solita sicurezza e Hakimi, rimpianto Real.

Margherita Santarpia, presidentessa dell’Inter Club Isola di Capri ha cosi esternato le proprie emozioni: “Questa è la vittoria di un grande collettivo guidato da un ottimo allenatore. Brava anche la dirigenza a compattarsi e superare questo momento particolare dovuto alla pandemia ed ad andare oltre le difficoltà societarie. Dopo 11 anni festeggiare questa vittoria rappresenta per il nostro Club una grandissima gioia. Questa vittoria la dedichiamo a Fabrizio Arbace e Roberto Boccanfuso”.

EURONUMERI 34 GIORNATA – 244 milioni in rosso il saldo tra liquidità e debiti finanziari dell’Inter nell’ultimo bilancio. Una situazione comune a tutti i grandi club europei; vittime, più degli altri, almeno stando ai numeri del periodo pandemico.

Le voci di corridoio parlano però di una situazione interista ancora più grave rispetto alle altre; d’altronde la caduta di Steven Zhang è sembrata a tutti rumorosa ed evidente. Si mormora, addirittura, che gli ultimi stipendi dei giocatori non siano stati pagati. Questo deve far riflettere.

Un freno alle spese, all’esposizione, agli stipendi e ai costi dei cartellini gioverebbe a tutti. Oggi l’Inter si trova in un punto equidistante dalla gloria e dal fallimento.

EURONUMERI 34 GIORNATA

27 campionati degli ultimi 29 disputati sono stati vinti da Inter, Milan e Juventus. Si è tanto parlato di cambiamenti, di Superlega, di nuove generazioni poco o per nulla interessate, forse la risposta sta tutta qua.

Questo è il momento delle scelte impopolari, questo è il posto giusto per gettare le basi di un calcio nuovo dove i bambini possono tornare con fierezza a tifare i colori della propria squadra senza pensare a titoli e trofei, ma solo alla gloria e all’appartenenza. Sveglia, così si annoiano tutti!!!

2 i punti che il Napoli ha perso nella corsa Champions nei confronti di Lazio, Milan e Juventus che hanno battuto Genoa, Benevento e Udinese.

Il Cagliari ha, con pieno merito, strappato sul finire un pari d’oro nella corsa salvezza. É stato un Napoli meno brillante di quello che ci siamo abituati a vedere. Nessun campanello d’allarme, non sarebbe giusto. Una gara del genere può starci.

Quello che non deve starci è il solito Mazzoleni che non richiama al var l’arbitro Fabbri colpevole di aver annullato ad Osimhen un gol apparso da subito regolare. Diciamo solo che Mazzoleni con il Napoli continua ad essere sfortunato.

19 i gol di Dusan Vlahovic, la nota lieta della stagione, pessima, della Fiorentina. L’attaccante serbo, classe 2000, ha dimostrato qualità e personalità da primo della classe.

Probabile che la sua stella sia una di quelle che più brillerà nel prossimo calcio mercato.

Curioso vedere come reagirà Commisso, che ha sempre espresso la volontà di far risalire il fascino dei gigliati, ma che già lo scorso anno è stato costretto a vendere Chiesa.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

TUTTE LE PARTITE DI OGGI

KINDLE GRATIS