EUROMONDIALE MAROCCO – Per la prima volta una squadra africana arriva tra le prime 4 del Mondiale. La Croazia è la storia più bella del calcio europeo. Olanda e Argentina, una rivalità che parte da lontano.

EuroMondiale Marocco, continua la favola. Sarà Modric vs Messi…

1’posto
Il Marocco

Per la prima volta una squadra del continente nero approda alla semifinale di un Mondiale di calcio. Africana. Il Marocco lo è solo fino ad un certo punto. Rappresenta si, dal punto di vista geografico, uno stato, una terra che politicamente si trova all’interno del continente più bello ed affascinante del mondo, ma calcisticamente è forse la squadra più europea che si sia vista al Mondiale. Gioca un calcio pratico, fatto dal passaggio all’uomo più vicino, da veloci ripartenze e da una difesa con 5 uomini quando serve. Adesso lungo la sua strada ci sono i campioni del mondo, che sino ad oggi nulla hanno lasciato all’immaginazione. Sarà una bella sfida solo ad una condizione; se la squadra di Hakimi e Amrabat riuscirà a rimanere nella stessa per almeno 60 minuti. Poi dopo si vedrà.

EuroMondiale Marocco, continua la favola. Sarà Modric vs Messi…

2′ posto
La Croazia

L’Uruguay europeo. Un fenomeno da studiare. Uno stato che ha una popolazione di poco superiore all’aria metropolitana di Napoli o di Roma, per la seconda volta consecutiva finisce tra le prime 4 del mondo. Non si può spiegare solo con Modric. É un fatto di cultura calcistica e di sacrificio. Chissà cosa insegnano nelle scuole calcio. Intanto però possiamo registrare questa come una delle storie più affascinanti di questo mondiale. Nessun proclamo, grande risultato.

EuroMondiale Marocco, continua la favola. Sarà Modric vs Messi…

3’posto
Leo Messi

Vediamo fin dove si spingerà il predestinato argentino. Intanto è in semifinale con la sua Argentina anche grazie alla sua personalità e anche grazie alla disponibilità dei compagni a lasciargli la scena. Contro l’Olanda disegna un assist visionario e non cala mai di intensità e concentrazione. Si è parlato molto del clima ostile che si è venuto a creare sul terreno di gioco. Forse non tutti sanno che quella tra argentini e olandesi è una rivalità che parte da lontano, o più precisamente, parte da quando in giorno dell’estate del 1978 olandesi e argentini si trovarono di fronte gli uni agli altri nella finale del Mondiale argentino. Non fu tutto etico. Anzi. In un clima da seconda categoria gli argentini vinsero una Coppa del Mondo che ha lasciato una macchia grandissima nella storia dei Mondiali. Quanto quella della Corea, tanto per lasciarmi intendere dai più giovani.

FOTO: Profilo ufficiale Twitter Nazionale marocchina di calcio

Articolo precedenteMercato Napoli Lozano, in estate è possibile l’addio
Articolo successivoCristiano Ronaldo, è davvero la fine di un’epoca?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui