Euro 2024 – L’Italia si è qualificata con merito agli Europei di Germania grazie al secondo posto nel girone di qualificazione dietro all’Inghilterra ma davanti all’Ucraina, che ha poi conquistato il proprio pass tramite gli spareggi. Gli azzurri hanno quindi affrontato in massima serenità le amichevoli contro Venezuela ed Ecuador durante la tournée americana, gare programmate in preparazione al torneo tedesco che si svolgerà nell’estate del 2024.

La squadra di Luciano Spalletti è stata sorteggiata in un girone alquanto complicato: l’Italia è infatti stata inserita nel girone B insieme a Spagna, Croazia e Albania. La buona notizia per tutti però è che l’Europeo si allarga da quest’anno e cambia leggermente format: presenti infatti 24 squadre e non più solo 16, quindi a qualificarsi ai quarti di finale saranno le prime 2 dei 6 gironi e le 4 migliori terze.

Per chi volesse dire la sua in merito al possibile esito del torneo e in particolare sulle partite della nazionale italiana, sappia che esistono molteplici bookmakers non aams per scommettere sugli europei.

Euro 2024, le partite dell’Italia

Italia – Albania: 15 giugno 2024 ore 21.00
Spagna – Italia: 20 giugno 2024 ore 21.00
Croazia – Italia: 24 giugno 2024 ore 21.00

Euro 2024, la formazione tipo dell’Italia

Spalletti potrebbe schierarsi con il suo classico 4-3-3 oppure con l’alternativa del 3-4-2-1. Vediamo entrambe le ipotesi:

4-3-3: Donnarumma; Di Lorenzo; Buongiorno, Bastoni, Dimarco; Barella, Cristante, Pellegrini; Zaniolo, Retegui, Chiesa.

3-4-2-1: Donnarumma; Scalvini, Buongiorno, Bastoni; Di Lorenzo; Barella, Cristante, Dimarco; Chiesa, Pellegrini; Retegui.

Italia, i possibili convocati di Spalletti

Tante le certezze, ma ci sono anche alcuni dubbi legati ovviamente al tipo di modulo e alla condizione dei giocatori. Si ricorda che il ct potrà convocare definitivamente un massimo di 23 giocatori per l’Europeo, ma potrà portare con sé nel ritiro fra i pre-convocati fino a 30 ragazzi.

In porta sicuri Donnarumma, Meret e Vicario. Subito dietro ci sono invece Carnesecchi, Provedel e Di Gregorio. Uno di loro sicuro parteciperà comunque al raduno nella speranza di soffiare il posto come terzo portiere a qualcuno.

In difesa molto dipenderà dallo schieramento tattico. I certi di partecipare all’Europeo sono Darmian, Di Lorenzo, Bastoni, Mancini, Dimarco, Buongiorno e Scalvini. A cui potrebbero aggiungersi Gatti o Acerbi. Come laterali invece, se il modulo scelto fosse il 3-4-2-1, ci sarebbe bisogno allora dell’apporto di qualcuno fra Cambiaso, Bellanova e Udogie.

A centrocampo invece ci sono meno dubbi. Presenti i vari Barella, Jorginho, Frattesi, Cristante, Pellegrini e Locatelli. A cui potrebbe aggregarsi anche Bonaventura a seconda del modulo scelto.

Tante incognite infine in attacco. Sicuri del posto dovrebbero essere Retegui, Chiesa, Zaniolo e Raspadori. A questi potrebbe aggiungersi uno o due fra Immobile, Scamacca, Kean, Orsolini, Politano e Zaccagni. Sicuramente, qualora l’Italia giocasse col 4-3-3 allora questi esterni avrebbero molte più chance di andare in Germania.

Articolo precedenteRoma, nessuna squalifica per Mancini dopo il derby
Articolo successivoLorenzo Pellegrini a Betsson Sport: “La maglia della Roma è…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui