L’IFAB, ente proposto per la modifica o l’implementazione del regolamento del calcio, sarebbe in procinto di introdurre l’espulsione a tempo

Una nuova e sensibile modifica al regolamento che rivoluzionerà ulteriormente il mondo del calcio e che, proprio per la portata specifica del cambiamento in sé, susciterà sentimenti contrastanti e accesi dibattiti sul tema. L’International Football Association Board, meglio noto come IFAB, avrebbe ormai optato per l’introduzione della cosiddetta espulsione a tempo per determinare specifiche sanzioni commesse dai vari protagonisti sul rettangolo di gioco. Infatti, i nuovi cartellini rossi saranno sventolati per due casistiche molto particolari.

Proteste reiterate nei confronti del Direttore di gara e falli tattici per interrompere azioni di gioco potenzialmente decisive: le cosiddette “sin-bin”, vale a dire le penalità in questione, saranno sperimentate nel calcio analogamente quanto già succede in altri sport, come hockey, rugby o pallanuoto. La sanzione prevede l’allontanamento dal terreno di gioco per circa dieci minuti per ristabilire, poi, la parità numerica. Le finalità, soprattutto nel caso del rosso comminato per proteste, riguarda appunto la riduzione totale dei comportamenti volti ad accerchiare il Direttore di gara dopo un fischio ritenuto dubbio dai protagonisti in campo.

In quel caso, solo il capitano della squadra in questione potrà chiedere spiegazioni riguardo la decisione presa. Le prime sperimentazioni, secondo quanto appreso, dovrebbero essere eseguite in tempi relativamente brevi e elargite anche ai livelli di categoria più alti, con lo scopo d’essere introdotte in un lasso di tempo congruo. L’IFAB si appresta a rivoluzione ulteriormente il gioco del calcio.

Oltre all’articolo: “Espulsione a tempo, rivoluzione nel calcio: ecco per quali sanzioni”, leggi anche:

  1. Jeremy Doku la nuova stella di Manchester
  2. Bologna, cercasi sostituto di Zirkzee
  3. Parla Calafiori, cuore rossoblu e fan di mister Motta
  4. Victor Boniface, quando il nome è una garanzia
  5. Mercato Juve, Giuntoli pesca in Premier League
Articolo precedenteBenfica, accordo con il Velez per Prestianni
Articolo successivoCessione Hellas Verona: Setti valuta un’offerta di un fondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui