Una delle note più positive del campionato di Serie B 2015/2016 era stato Jean-Armel Drolè, attaccante ivoriano classe 1997. A lanciarlo titolare era stato Pierpaolo Bisoli, in quella stagione sulla panchina del Perugia. Da quasi sconosciuto, in poco tempo il giocatore era diventato una pedina insostituibile nello scacchiere del “grifone”. E in Coppa Italia si era tolto la soddisfazione di segnare a “Marassi” contro il Genoa.

A livello di risultati, quell’annata era stata deludente, in quanto la squadra – nonostante la rosa competitiva – aveva chiuso il campionato quasi a metà classifica con 51 punti. In ogni caso, il rendimento di Drolè non passa inosservato, e infatti a gennaio 2017 passa ai turchi dell’Antalyaspor.

La scorsa stagione, invece, l’esterno offensivo ha giocato in prestito all’Ümraniyespor, con cui ha totalizzato 22 presenze e 10 gol. Quest’estate è tornato all’Antalyaspor, e da agosto ad oggi conta 11 presenze e 1 marcatura tra Super Lig e coppa nazionale.

“Europa Calcio” ha intervistato in esclusiva Drolè, che ha da poco terminato il ritiro con la squadra biancorossa.

Come sta andando questa stagione?

Direi bene, siamo sesti in classifica. All’inizio giocavo molto e ho anche segnato in Coppa, poi mi sono fatto male e ho saltato alcune gare. Da quando sono rientrato sono sempre partito dalla panchina e subentrato a gara in corso. Abbiamo appena terminato il ritiro. Il 15 giochiamo in Turkiye Kupasi, mentre il 20 ricomincia il campionato“.

Siete soddisfatti dei risultati ottenuti finora?

Sì, all’inizio tutti ci vedevano come una squadra che avrebbe lottato per la salvezza. Possiamo dire di essere una sorpresa, nessuno credeva che a questo punto della stagione saremmo stati al sesto posto“.

E a livello personale è soddisfatto?

Sto crescendo sotto tutti gli aspetti, e sto facendo di tutto per giocare di più. Ma sono certo che le occasioni capiteranno“.

Quando si parla di campionato turco, quasi tutti pensano subito alle tre grandi storiche, ossia Galatasaray, Fenerbahce e Besiktas. Che realtà è l’Antalyaspor?

Comincio dicendoti che la Super Lig è un campionato che sta emergendo. Adesso ci sono squadre che pian piano stanno venendo fuori, come Basaksehir, Sivasspor e Konyaspor. Poi negli ultimi anni diversi calciatori importanti hanno giocato in questo torneo, vedi Robinho, Eto’o, Pepe e Quaresma. Quanto all’Antalyaspor, si tratta di una realtà che, anno dopo anno, si sta affermando sempre di più in Super Lig“.

A proposito di Eto’o, lei nei suoi primi mesi in biancorosso è stato in squadra con lui. Com’è allenarsi con un campione di quel calibro?

E’ difficile trovare le parole giuste, perché parliamo davvero di un giocatore di un altro pianeta“.

E ad Antalya come si vive? Le piace la città?

Sì, mi ricorda Palermo. E’ una città con sole e mare, si vive molto bene“.

E il “suo” Perugia lo segue ancora?

Certamente, lo seguo sempre. E sono tuttora rimasto in contatto con i dirigenti e con il presidente Santopadre“.

Quanto è stato imporante per lei Bisoli?

E’ stato come un padre, mi ha dato fiducia. E per lui, che era reduce da una promozione in A conquistata con il Cesena, non era facile puntare su un ragazzo del vivaio“.

E, in generale, cosa conserva del periodo in Umbria?

Proprio lì è avvenuta la svolta per me, il mio sogno è divenuto realtà, ho trascorso dei momenti indimenticabili. Non dimenticherò mai Perugia“.

Tornando al presente, quali sono i suoi obiettivi da qui a maggio?

Giocare di più e segnare più gol. Come dicevo prima, eravamo visti come una squadra che avrebbe dovuto lottare per la salvezza, e invece siamo sesti. Vogliamo provare ad arrivare in Europa, e non sarà facile perché le squadre dietro di noi si sono riprese. Dovremo lottare fino alla fine“.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA – La riproduzione dell’articolo è consentita previa citazione della fonte.

Articolo precedenteDalla Spagna: il Real Madrid osserva Piatek
Articolo successivoCoppa Italia, verso Roma-Entella: centrocampo tutto italiano per Di Francesco

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui