Enzo Maresca, ex calciatore della Juventus, tra le altre, ha ottenuto nove vittorie nelle prime dieci partite di Championship: è record

Dopo Claudio Ranieri, capace di alzare al cielo la Coppa rappresentante la Premier League edizione 2015/2016 a suggellare un’incredibile cavalcata, un altro tecnico italiano ha impresso il proprio nome a caratteri cubitali nella storia del Leicester. Si tratta di Enzo Maresca, ex collaboratore di Pep Guardiola e centrocampista della Juventus, tra le altre.

Grazie alla netta vittoria per tre reti a zero ottenuta nella serata di ieri, contro il Preston North End Football, Maresca ha centrato il record dei 27 punti su 30 disponibili da inizio stagione. In un incontro nel quale, le Foxes, hanno messo a referto la quarta vittoria consecutiva, si è scritta una nuova pagina nella lunghissima storia della Championship, la Serie B inglese. Il Leicester ha infatti eguagliato il precedente record stabilito dallo Sheffield United nel 2005.

La squadra di Maresca, tuttavia, sta registrando numeri ancor più importanti rispetto i predecessori, complice una differenza reti nettamente migliore. Con ventuno gol realizzati e solamente sei subiti, il Leicester si sta guadagnando la pole position nella lunga rincorsa alla qualificazione alla prossima Premier. In vantaggio di due punti rispetto l’Ipswich Town, l’ex mediano ha ripreso in mano le redini di una squadra e di una tifoseria letteralmente sconvolte dall’andamento della scorsa stagione, coincisa con la retrocessione.

Intervenuto al termine del match, il tecnico delle Foxes ha dichiarato: “Siamo solo all’inizio. Ai giocatori ho comunicato tutta la mia felicità per questo straordinario avvio di stagione. Testa alla prossima partita perché non abbiamo ancora fatto nulla”. I presupposti per certificare un’altra eccellenza italiana nella storia del calcio inglese, sembrano esserci proprio tutti.

Oltre all’articolo: “Enzo Maresca scrive la storia col Leicester: “Siamo solo all’inizio”, leggi anche:

Articolo precedenteDimarco: “Ecco cos’è cambiato dall’anno scorso. Sul Rinnovo…”
Articolo successivoNapoli, rinnovo Zielinski: continua il gioco delle parti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui