ENRICO PREZIOSI Dopo le dichiarazioni rilasciate ieri al Secolo XIX il Presidente del Grifone è tornato a parlare della situazione del mondo del pallone, alla luce della sospensione legata all’emergenza Covid-19

ENRICO PREZIOSI Il massimo dirigente rossoblù, intervistato da Calciotoday, ha così commentato una possibile ripartenza del campionato fissata per maggio:

Sinceramente non riesco a pensare al campionato con tutti questi morti che ogni giorno si registriamo, soprattutto qui al Nord. Ma come si fa? Se poi, come credo, si giocherebbe a porte chiuse, avrebbe ancora meno senso. Da quello che percepisco i tifosi non hanno tutta questa voglia di calcio in un momento così difficile”. 

ENRICO PREZIOSI Altro tema importante è stato il taglio degli stipendi. La Juventus lo ha già adattato, si attendo le prossime mosse degli altri club:

La Juve si è portata avanti, io credo si troverà un’intesa comune. Per contrastare questa crisi sicuramente ognuno dovrà fare la sua parte, calciatori compresi”

ENRICO PREZIOSI Si parla molto di un possibile aiuto del governo al mondo del calcio, anche se molte famiglie, aziende e persone comuni hanno criticato questa strada:

“Non sono un politico, ma Governo e istituzioni calcistiche dovranno mettersi attorno ad un tavolo per trovare le soluzioni giuste. Il momento è per tutti estremamente difficile. In ogni caso, prima di tutto bisogna risolvere il problema Coronavirus”.

Infine ancora sulla ripresa dei campionati. Le misure restrittive sono fino al 13 Aprile, alcuni presidenti in attesa delle prossime decisioni, premono per ripartire:

Se si riferisce a Lotito, la sua insistenza è dovuta al fatto di lottare per lo scudetto,  un’occasione che forse non gli ricapiterà più, ma la salute viene prima di tutto. Mi hanno lasciato perplesso le parole del ds biancoceleste Tare, secondo cui bisogna giocare per rispetto dei morti. Io, per esempio, non credo di avere vantaggi da un’ipotetico stop definitivo. Anche se si dovesse concludere, sarebbe comunque una stagione contrassegnata dalla tragedia che stiamo vivendo

LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:

Inter, Zanetti: “Occhio a non compromettere la prossima stagione. Lautaro e i miei allenatori…”

Verona, Zaccagni – Coronavirus: “Tranquillo anche dopo la positività. Sono maturato, le mie giornate…”

Brescia, Cellino: “In caso di ripresa ritirerò la squadra. E Lotito…”

Articolo precedenteCavani Boca Ameal: “Le nostre finanze non coincidono con le sue”
Articolo successivoTotti: “Aiutiamo per sconfiggere il Virus. Ferrero mi voleva, Del Piero, il Mondiale, la Roma…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui