EMILIO BUTTARO SUL BRASILE – Seppur senza l’Italia il Mondiale inizia ad entrare nella fase più avvincente. Da qui al 18 dicembre può succedere di tutto. Vincerà una delle favorite o i giochi si chiuderanno con una sorpresa?

Ne abbiamo parlato con il collega Emilio Buttaro, collaboratore di numerose testate e corrispondente del quotidiano per gli italiani all’estero “La Voce d’Italia”.

Emilio Buttaro sul Brasile: “Può vincere il sesto Mondiale”

“Ovviamente i giochi sono apertissimi – ci ha detto Emilio – ma vedo una formazione avanti rispetto alle altre nella corsa per il titolo. Quella squadra è l’unica ad aver partecipato a tutti i Mondiali ed è la selezione che ne ha vinti di più, ben cinque! Il Brasile ha tutto per aggiudicarsi il sesto trofeo a cominciare da una difesa pazzesca compreso il portiere.

Che dire poi degli altri reparti? Sinceramente vedo tantissime luci e l’unica ombra credo sia rappresentata dall’infortunio di Neymar. O’Ney non ha un vero sostituto e quando rientrerà, probabilmente nell’ottavo di finale del 5 dicembre il Brasile, da forte, rischia di diventare fortissimo. L’idea di vedere un tridente offensivo con Neymar, Vinicius e Rodrigo è davvero intrigante, del resto il Brasile è da sempre sinonimo di spettacolo. L’allenatore Tite vuole chiudere la sua esperienza da ct con il botto visto che come ha annunciato lascerà l’incarico alla fine del Mondiale.

Certo, altre squadre stanno ben impressionando come la Spagna, l’Inghilterra o i campioni in carica francesi ma la Seleçao ha qualcosa in più. La vittoria del 2002 – ha concluso Buttaro – è stata l’ultima del Brasile ma anche di una squadra sudamericana. In quella formazione giocava Ronaldo che adesso prova a spingere dalla tribuna i suoi al sesto titolo”.

Articolo precedenteSassuolo, Carnevali: “Aspetto chiamate per Frattesi. Pinamonti…”
Articolo successivoMilan, prossima settimana incontro per Bennacer: inglesi attente

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui