EL, Zurigo – Napoli conferenza stampa di Ancelotti e Insigne

EL, Zurigo – Napoli conferenza stampa di Ancelotti e Insigne

Insigne ed Ancelotti protagonisti della conferenza stampa

Per la sfida di Europa League, Ancelotti sarà affiancato dal nuovo capitano del Napoli, Insigne.

Il Napoletano ha ottenuto la fascia dopo l’addio di Marek Hamsik

18.25 – Tutto pronto in sala stampa in attesa dell’arrivo di Ancelotti e Insigne.

18.35 – Insigne: “Squadra vista in Champions dov’è finita? Si riparte da lì? Penso che un po’ di delusione c’è stata, passare il turno di Champions era diverso che retrocedere in Europa League. Non è cambiato tanto, ci son stati alti e bassi normali nel corso di una stagione. Dobbiamo ripartire da quelle prestazioni, noi siamo quelli. Non quelli delle ultime gare. Ogni giorno lavoriamo duro per affrontarle tutte al 100%, a Firenze abbiamo sbagliato qualche gol ma abbiamo fatto un’ottima prestazione. Serve tranquillità”.

18.37 – Ancelotti: “Ultime prestazioni in trasferta? Ospina o Meret? Sul portiere, la questione è legata a condizioni fisiche: Ospina non è stato bene in questi giorni, oggi si allena e se sta bene gioca lui, altrimenti gioca Meret. Sulle prestazioni, voglio essere sempre autocritico ma ci son state sempre. Non siamo stati efficaci in fase realizzativa nelle ultime trasferte, ma la prestazione c’è stata con Milan e Fiorentina mettendole sotto su quel punto di vista. E’ mancata solo efficacia. Problema psicologico? Non lo so, sicuramente con un po’ più di efficacia il risultato era diverso. In una stagione per gli attaccanti a livello realizzativo ci son momenti in cui si segna molto. Milik e Insigne si son ripresi dopo un momento negativo, Mertens uguale. Bisogna finalizzare di più, ma sono piccoli dettagli: se ci fosse stato risultato e non prestazione, sarei stato meno contento io e più voi. Bisogna insistere così”.

18.40 – Insigne: “Fascia di capitano, responsabilità o risorsa in più? E’ motivo di orgoglio per me indossarla, ma anche responsabilità soprattutto. Anche senza la fascia ho sempre avuto più responsabilità, perchè sono napoletano e il primo tifoso, voglio vincere e portare qualche trofeo a Napoli. Sono il primo a rimanerci male se non segno o non vinciamo, ho a cuore questa società e questi ragazzi: meritiamo qualche trofeo, sono anni che facciamo bene e non vinciamo nulla. Quest’anno c’è l’Europa League, possiamo lottare fino alla fine per portare questo trofeo a casa e vincere un trofeo che manca da tanto”.

Ancelotti: “Quanto vale l’Europa League? Potrebbe essere la certificazione di una stagione finora positiva e rimanere indimenticabile se riuscissimo a vincerla. Non sarà facile, è una competizione molto lunga. Abbiamo delle carte da giocarci e siamo consapevoli, al momento siamo soddisfatti di ciò che abbiamo fatto: possiamo fare di più, quel di più può aiutarci a vincere la coppa”.

18.44 – Insigne: “Se essere a -11 e uscire in Coppa Italia ci ha tolto qualcosa in concentrazione? No, parlo a nome della squadra: non ci han tolto nulla, sapevamo che competere con la Juve non è impossibile, ma noi ci proveremo fino alla fine del campionato. Sono una grande squadra, noi non siamo da meno però: fan male i punti persi per strada, ma ci alleniamo sempre con lo stesso entusiamo e giochiamo con cattiveria sempre. Non molliamo e ci crediamo sempre fino alla fine”.

18.45 – Ancelotti: “E’ il prossimo il primo anno in cui posso mettere mano a questo ciclo? La mano ce l’ho messa anche quest’anno. Il riferimento che fate, concordo nel dire che questa squadra ha un futuro secondo me. Abbiamo un gruppo abbastanza giovane, con giocatori d’esperienza: Hamsik ha lasciato, ci sono dei giovani e altri giovani che entreranno il prossimo anno. Siamo stati competitivi fino ad adesso e lo saremo fino alla fine. Non voglio che sia un anno di transizione, abbiamo ancora tanto da giocarci in questi ultimi tre mesi”.

18.47 – Ancelotti: “United-PSG 0-2? Il turno che abbiamo fatto di qualificazione è stato ben fatto, non si poteva fare di più. Il risultato di ieri conferma che il PSG con Liverpool e Juve sono le squadre favorite a vincere la Champions. Qui giochiamo con lo stesso spirito della Champions, bisogna andar piano e pensiamo a superare questo turno, poi si vede”.

18.48 – “Essere competitivi per tanti anni pur senza vincere può essere anche appagante, il gruppo ha fame di vittoria?” Insigne: “Io penso di sì perchè è tanto che lavoriamo insieme, ci conosciamo da 3-4-5-6 anni e lavoriamo insieme. Ci siamo scocciati di partecipare solo, siamo un gruppo sano e di professionisti. Lavoriamo duro tutti i giorni, dispiace ogni anno che diciamo ‘Vinciamo, vinciamo’ e poi non vinciamo mai nulla. Dispiace per i tifosi, noi ci proviamo sempre. Prima o poi qualche soddisfazione ce la toglieremo”.

18.50 – Insigne: “Come ci stiamo preparando? Ci siamo allenati benissimo e siamo concentrati. Anche se non è la Champions, è sempre una competizione europea e vogliamo fare bella figura: bisogna onorare questa competizione e cercare di arrivare fino alla fine. Gli stimoli ci sono, domani in campo con cattiveria per fare risultato. Vogliamo andare avanti, anche in Champions l’abbiamo dimostrato: c’è mancato poco. Cercheremo di onorare l’Europa League”.

18.52 – Ancelotti: “Prima Europa League, come si prepara fisicamente? Non cambia molto, anche se c’è più tempo per prepararla e meno tempo per preparare la gara della domenica. Non cambia molto in pratica, oramai i calciatori di grandi squadre sono abituati a questi ritmi. Non c’è nessun tipo di problema da questo punto di vista”.

18.54 – Ancelotti: “L’allenatore dello Zurigo l’ha osservato su internet, cosa consigliargli? Non lo conosco personalmente, ho visto la sua squadra giocare ed è propositiva. Quindi è difficile per me dire cosa deve fare un altro allenatore, per migliorarsi deve fare il proprio mestiere con passione e il miglioramento è inevitabile”.

18.55 – Ancelotti: “Hamsik al Dalian, tutto fatto? Io sono rimasto a domenica sera, a giovedì scorso quando ho salutato Marek e non l’ho più rivisto. Ancora non è stato definito tutto, ma tutto sommato alla fine andrà com’era stato messo in preventivo”.

18.56 – Insigne: “Fascia da capitano in Europa? E’ un motivo di orgoglio, essendo pure napoletano è ancora più bello avere questo ruolo nella propria città. Spero di onorarla al 100%”.

18.56 – Termina la conferenza stampa.

Vuoi essere il primo ad essere informato sulle operazioni di mercato ?

Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te. 🙂


0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply