Editoriale

INTER SANCHEZ MARAVILLA – Signore e signori è tornato Alexis Sanchez. E’ tornato il Nino Maravilla che aveva incantato tutti con le maglie di Udinese, Barcellona e Arsenal prima di perdersi nella grigia Manchester. E adesso l’Inter se lo gode. E cercherà di fare tutto il possibile per non farselo scappare. Lo vuole Conte e lo sa Marotta che infatti

SERIE A 33 GIORNATA – Forse c’è ancora una lotta scudetto in Serie A. E’ questo quello che è emerso dall’ultima giornata di Serie A, la numero 33. Sì perchè la Juventus ha strappato solo un pareggio a Sassuolo, la Lazio idem a Udine, ma in compenso hanno vinto Atalanta e Inter rispettivamente contro Brescia e Spal. Ora i nerazzurri

Manchester City – Il FPF è una di quelle entità di cui tanto si parla, ma di cui nessuno ha mai ben compreso le regole. Sappiamo che è nato per dare vita a un calcio più giusto, dove tutti avevano la possibilità di presentare offerte congrue ai propri introiti, senza ricorrere a scorciatoie per accaparrarsi i migliori giocatori a cifre

SERIE A 32 GIORNATA – Si è conclusa ieri la giornata numero 32 di Serie A. Una giornata terminata con la vittoria dell’Inter contro il Torino. Una vittoria in rimonta dopo l’errore iniziale di Handanovic firmata Young, Godin e Lautaro Martinez. Menzione speciale per Sanchez, tornato ormai il Nino Maravilla che tutti conoscevamo (il cileno va tenuto!). SERIE A 32

SERIE A 31 GIORNATA – Si salvi chi può. Si potrebbe dare questo titolo alla giornata di Serie A numero 31 conclusasi ieri con i due posticipi Spal-Udinese e Verona-Inter. Giornata che era cominciata martedì e in cui sono cadute le prime due della classe. E tra le prime 4 ha vinto solo la solita Atalanta. Cosa mai successa quest’anno. Martedì

Se le notizie degli ultimi mesi dovessero essere confermate, una volta terminata la stagione, Stefano Pioli non sarà più l’allenatore del Milan. Come noto ai più informati e non solo, infatti, l’obiettivo dell’ad Gazidis è quello di ingaggiare Ralf Rangnick. Secondo la dirigenza, il tecnico tedesco è l’uomo ideale per dare vita a un nuovo Milan, fatto di innesti tra

De Rossi Fiorentina – Chi lavora lo sa, senza gavetta non si può andare da nessuna parte. Questa, infatti, permette di “farsi le ossa”, imparare il mestiere ed è il primo dei gradini in grado di raggiungere il successo. In alcuni contesti, poi, la gavetta diventa ancora più importante, come ad esempio il mondo del calcio. La notizia circolata ieri,

Senza anima, senza idee e quasi senza voglia di entrare in campo. È questa la fotografia della Roma nella partita contro l’Udinese. I tifosi, durante e dopo il match, si sono riversati sui social per condividere la propria incredulità dinanzi a ciò che stava accadendo. Qualche ora prima della partita, nell’aria vi era tanto ottimismo. L’Udinese, infatti, registrava la peggiore

BENTORNATO CALCIO COPPA ITALIA – Ci siamo. Ormai è tutto pronto. Stasera ripartirà il calcio. Non entrerò in dibattiti futili, non sputerò sentenze, non dirò se è giusto o sbagliato ripartire né cosa avrei fatto io se fossi stato nei panni di Gravina. Dico solo che non avrei voluto essere al suo posto. Perché criticare chi decide è sempre più

REBUS NAINGGOLAN NINJA – Marotta l’anno scorso era stato chiaro: Radja Nainggolan non rientrava nel progetto dell’Inter (discorso analogo per gli altri due epurati Ivan Perisic e Mauro Icardi, appena passato ufficialmente al Psg). Detto fatto, il belga si trasferì in prestito al Cagliari, la squadra che l’aveva lanciato. Nonostante ci sia una stagione da concludere, i sardi sanno già