Editoriale

Un’altra volta, ancora una volta c’è da stare Allegri. Il tecnico bianconero ha apposto la propria firma a caratteri cubitali sulla vittoria della Juventus di ieri sera. Una delle vittorie più belle della storia recente della Vecchia Signora, una delle vittorie più volute, cercate, una delle vittorie più auliche. 3-0 all’Atletico Madrid, ribaltato lo 0-2 del Wanda Metropolitano e pass

Gli aggettivi per descrivere Fabio Quagliarella sono ormai finiti. Lui no e continua a dimostrarlo ogni domenica, qualora qualche pazzo continuasse ad avere dubbi. Il bomber della Sampdoria continua a riscrivere record su record. E col gol messo a segno ieri contro l’Atalanta, ne ha raggiunti altri due. A 11 giornate dal termine della stagione ha già stabilito il proprio

Caro Davide, sono qui a scrivere una lettera che non voglio scrivere. Però credo di doverlo fare. Credo che sia giusto ricordarti e trovare la forza per buttare giù qualche riga. Oggi è esattamente un anno che non ci sei. Anzi, che ci sei in modo diverso da come eravamo abituati. E sai, lasciatelo dire, era meglio prima. Hai lasciato

Nella Juventus di ieri sera non ha funzionato nulla, anzi in qualche modo la partita contro l’Atletico è stata la fotografia di una stagione che sembra essere andata per il verso giusto solo i primi mesi, quando entusiasmo e in alcuni casi manifesta superiorità, hanno portato gli uomini di Allegri ha macinare punti in campionato e dominare due difficili trasferte

Cara Champions, sei tornata finalmente. Certo, i week end di campionato sono un classico, ma quanto ci erano mancati i martedì e i mercoledì serali davanti alla tv?  Tanto, per non dire troppo. Ci eravamo lasciati il 12 dicembre, esattamente due mesi fa, con la triste eliminazione di Napoli e Inter, mentre Juventus e Roma avevano già staccato n anticipo

Certo, siamo solo all’inizio e forse è meglio dirlo sottovoce ma l’impatto di Tony Sanabria sulla Serie A è stato importante. Non devastante, quello lo aveva avuto Piatek, però importante si. 2 gol in altrettante presenze. Anzi, 2 gol in 109 minuti visto che ad Empoli era entrato nel finale giusto in tempo per chiudere la pratica. Se con i

Alla fine il Napoli ci aveva visto davvero bene quando decise di portare in Italia nel 2013 un colombiano di soli 22 anni che di nome fa Duvan Zapata. Possente fisicamente, discreto tecnicamente, quando arrivò fece subito intravedere cose positive. Pagato 7,5 milioni di euro all’Estudiantes, in due anni con la maglia azzurra mise a segno 15 gol in 54

Usare il termine “stop ai cori razzisti” probabilmente sembra troppo scontato. Trasmissioni e personaggi famosi si sono schierati con Koulibaly dopo i fatti avvenuti durante Inter – Napoli. Il sottoscritto Diego Marino ed EuropaCalcio avevano già intrapreso una strada tempo fa, precisamente in occasione di Napoli – Stella Rossa. Riunione fatta al Club Asd Napoli Quarto dove è partita la

Con la vittoria del Milan sulla Spal, si è conclusa ieri la 19^ giornata di Serie A, l’ultima del girone d’andata. Ora c’è la pausa, il campionato riprenderà il 19 gennaio con il primo turno del girone di ritorno. Vediamo quali sono i migliori giocatori di questa prima metà di stagione, provando a fare una “formazione tipo”, la famosa top

Durante queste feste molti avranno letto la frase “Caro Babbo Natale….” e così via le richieste dei bambini per i regali Natalizi. Invece trasformiamo la frase in “Cara Procura Federale….” oppure “Cari tifosi Interisti, ma non tutti….”. Nel primo caso si chiede il perché della non sospensione della partita. I cori contro Koulibaly ci sono stati per 90 minuti, i