Editoriale

Diego Armando Maradona, l’aquilone cosmico che ha vissuto come voleva

Erano soprannominati “los cebollitas”, da cipolla, come era il colore bianco e rosso delle loro maglie. Una squadra imbattibile: 136 partite senza perdere. A volte, l’allenatore lo metteva in campo scrivendo nella distinta “Ezequiel Montanìa”. Poi, in un modo o nell’altro si capiva che in quella squadra di furetti nati nel 1960, quel “Montanìa” era null’altro che Diego Armando Maradona.

Ibrahimovic, l’età è solo un numero. Il branco lo segue, il Milan vola in vetta

La sua carta d’identità dice 39 anni; il suo fisico, molto probabilmente, non arriva a 30. Zlatan Ibrahimovic ha dimostrato di essere ancora una volta un fuoriclasse ed ha trascinato il suo Milan nella vittoria importantissima di Napoli, che consolida i rossoneri in testa alla classifica con 20 punti. Magari quelle frasi dette a Bonera nel pre partita hanno aumentato

Dualismo Ospina Meret, il Napoli di Gattuso è in mani sicure

DUALISMO OSPINA MERET – Nella stagione 2018/2019 il Napoli acquistò Alex Meret dall’Udinese per circa 22 milioni di euro. Nella prima stagione sotto la gestione Ancelotti, il portiere friulano era partito titolare nelle gerarchie imposte dal tecnico di Reggiolo. In quell’annata, Meret risultò uno dei migliori portieri della stagione insieme a Samir Handanovic ed ai suoi connazionali Cragno e Sirigu.

Roma Fonseca esonerato che cammina? Qualcuno dovrebbe scusarsi

Roma Fonseca esonerato – “Un esonerato che cammina” è questa la frase con cui molti, nei mesi scorsi, definivano Paulo Fonseca. Tutto è cominciato ad agosto, quando la sconfitta in Europa League contro il Siviglia ha sancito, secondo alcuni, la fine del ciclo del portoghese sulla panchina della Roma. Con il cambio di proprietà, poi, le voci diventavano sempre più

Inter, allarme difesa: ma il problema era evidente

INTER ALLARME DIFESA PROBLEMA – Il bello e il brutto, si sa, fanno parte di quella sfera chiamata soggettività che soprattutto nel calcio apre discussioni e parentesi infinite di cui per esempio Allegri e Sacchi sono stati recentemente grandi fautori nonché acerrimi nemici. Bel gioco, bel calcio, squadra compassata che non si riesce ad esprimere: quante volte abbiamo sentito espressioni

Roma, la pazienza è la virtù dei tifosi giallorossi

Roma – Diversi secoli orsono, una persona a noi sconosciuta deve aver emanato una legge non scritta, che si tramanda di generazione in generazione: i tifosi della Roma devono vivere di ansia. L’ultimo episodio dell’Odissea del tifoso romanista è quello che vede protagonista Chris Smalling, meglio conosciuto come l’uomo dell’ultimo giorno di mercato. E sì, perché se lo scorso anno

Mercato Serie A: Kim, Torreira, Under e gli altri nomi del giorno

MERCATO KIM TORREIRA UNDER – E’ un mercato bloccato oltre che insolito quello a cui stiamo assistendo in questa finestra estiva 2020. Ma le voci, i rumors, le trattative non si fermano mai. Vediamo cosa è successo oggi.   MERCATO KIM TORREIRA UNDER Partiamo dalla Lazio che spesso ci ha abituato a colpi esotici, nomi sconosciuti. E il prossimo acquisto

Mercato Serie A: Bonaventura, Piatek, Jovic e gli altri nomi del giorno

MERCATO BONAVENTURA PIATEK JOVIC – Il calciomercato è cominciato ufficialmente da 4 giorni e durerà fino al prossimo 5 ottobre. Ancora 31 giorni di trattative anche se, come sempre accade, molti colpi sono stati già messi a segno. Vedi Hakimi e Osimhen per esempio. Scopriamo quali sono le trattative di giornata.   MERCATO SERIE A BONAVENTURA PIATEK JOVIC Partiamo da

Mercato Serie A: Vidal, Suarez, Schick e gli altri nomi del giorno

MERCATO VIDAL SUAREZ SCHICK – Comincia ufficialmente oggi il calciomercato che si concluderà il prossimo 5 ottobre. 35 giorni di trattative anche se, come sempre accade, molti colpi sono stati già messi a segno. Vedi Hakimi e Osimhen per esempio. Scopriamo quali sono le trattative di giornata.   MERCATO SERIE A: VIDAL SUAREZ SCHICK  Partiamo dall’Inter. I nerazzurri hanno trovato

Trionfo Bayern, la vittoria della meritocrazia: è Triplete per Flick

TRIONFO BAYERN – La Champions League 2019-2020 passa agli archivi come una delle edizioni più tirate, inedite ed imprevedibili che si siano mai viste. A vincere la finale è stato il Bayern Monaco non giocando una partita spettacolare come contro Chelsea e Barcellona ma dimostrandosi estremamente solido nei momenti cruciali del match. Nel primo tempo i ragazzi di Tuchel sono