[df-subtitle]Le merengues hanno l’obbligo di sostituire CR7, chi è il maggiore indiziato?[/df-subtitle]

Quattro reti in una finale europea pesano come un macigno in casa Real Madrid, specialmente se a infliggere tale score è l’odiato Atletico Madrid di Simeone. Il match di Tallinn è davvero un inizio shock per le merengues e un brutto biglietto da visita per il nuovo tecnico Lopetegui. Un campanello d’allarme fortissimo, udibile fino a Torino dove è approdato Cristiano Ronaldo, sponda Juventus, probabilmente il miglior calciatore della storia del Real.

Quanto è mancato l’apporto di CR7 al Madrid nella finale si Supercoppa Europea? Tanto. Tantissimo. Lopetegui ha voluto optare per la coppia Bale-Benzema, con l’obiettivo di mettere al centro del progetto offensivo il gallese ex Tottenham, oscurato nelle scorse stagioni da CR7. Peccato che Gareth non sia Cristiano: nonostante sia un calciatore formidabile, Bale non è tecnicamente al livello del portoghese così come non ha la stessa verve offensiva del bomber lusitano, capace di realizzare più di 50 reti per 6 stagioni consecutive. Numeri da alieno che Bale difficilmente riuscirà a eguagliare. Cosa manca quindi a Real Madrid per competere a livello offensivo come lo scorso anno? La risposta è semplice: un bomber di razza.

[df-subtitle]Grandi nomi e outsider di lusso[/df-subtitle]

Nei mesi scorsi, rumors davano per certo l’acquisto di Eden Hazard incasa Madrid, ma l’arrivo del belga non risolverebbe al 100% i problemi offensivi. Chi potrebbe colmare – in parte – il vuoto lasciato da Cristiano Ronaldo? I nomi sono 4 e 3 di questi calciatori sono praticamente impossibili da opzionare: Robert Lewandowski, Luis Suarez, Harry Kane e Mohamed Salah. Tutti e 4 gli attaccanti sono in grado di realizzare tra i 30 e i 40 goal stagionali e sono gli unici a tenere testa ai mostri sacri Cristiano Ronaldo-Leo Messi.

Nomi altisonanti e degni di vestire la maglia merengue, ma vediamo quali di questi acquisti possono essere fattibili da qui sino alla riapertura del mercato invernale, a gennaio: Lewandowski è legato al Bayern Monaco e il nuovo tecnico, Niko Kovac, ha ribadito l’incedibilità dell’attaccante, reduce dalla tripletta all’Eintracht Francoforte in finale di Supercoppa di Germania. Lewa ha sempre fatto l’occhiolino al Madrid, ma il club bavarese è determinato a trattenerlo. Inoltre il suo prezzo potrebbe essere molto salato, ma d’altronde si parla di un bomber di razza appena 30enne.

Salah è alla sua prima stagione sopra le righe dal punto di vista realizzativo, ma la possibilità che possa ripetere l’annata d’oro della scorsa stagione, non è poi così improbabile. L’egiziano ha dimostrato maturità e costanza di rendimento non solo in Premier League tra le fila del Liverpool, ma anche in Champions League dove ha trascinato i Reds fino alla finale della scorsa edizione, persa poi proprio contro il Real.

Luis Suarez è da inserire nella lista dei quattro bomber più spietati d’Europa e del mondo che possono insidiare Messi e CR7, ma il suo arrivo in merengue è assolutamente impossible vista la sua militanza nel Barcellona. Infine troviamo Harry Kane. Il centroavanti inglese è davvero una macchina da gol inarrestabile, totalmente differente da Cristiano Ronaldo a livello di caratteristiche – infatti l’atteggiamento tattico con lui in campo andrebbe rivoluzionato sotto alcuni aspetti nel Real – ma letale in area di rigore. Un attaccante in grado di fare reparto da solo e dotato di forza fisica, senso del gol e anche visione di gioco visti i pregevoli assist che riessere a sfornare per i compagni. Kane è legato al Tottenham e prima o poi dovrà lasciare il club londinese per poter giocare in una squadra più prestigiosa degli Spurs. Quindi proprio lui potrebbe essere l’erede di Cristiano Ronaldo ma il prezzo che il Tottenham potrebbe richiedere si potrebbe aggirare intorno ai 200 milioni di euro, essendo Kane un classe 1993.

[df-subtitle]Alternative importanti: Cavani, Icardi, Werner e Rodrigo[/df-subtitle]

Oltre ai quattro attaccanti che abbiamo già citato, ci sono anche gli outsider Edinson Cavani, Mauro Icardi, Timo Werner e Rodrigo. L’ex Napoli è valutato dal PSG, 120 milioni di euro mentre l’argentino dell’Inter è una ipotesi delle ultime ore, assieme al tedesco del Lipsia e allo spagnolo del Valencia, valutato ben 80 milioni di euro (fonte AS). Insomma, i bomber già affermati in Europa ci sono. Ora starà a Florentino Perez frugarsi nel portafogli per portarne uno a Madrid. I tifosi sono impazienti, Lopetegui lo stesso. Intanto CR7 gongola a Torino. Il Madrid senza di lui non è più lo stesso. Perez lo sa.

Articolo precedenteCalciomercato Juventus: arriva Markovic dal Crotone
Articolo successivoLazio, Inzaghi: “Ancelotti top, sto bene qui. Anno difficile per confermarsi, Milinkovic…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui