spot_img
HomeSerieAJuventusDybala: "Indimenticabile il giorno della firma con la Juventus, sognavo di essere...

Dybala: “Indimenticabile il giorno della firma con la Juventus, sognavo di essere Ronaldo”

-

Intervistato da “OTRO” direttamente dal ritiro con l’Argentina, Paulo Dybala ha raccontato il suo percorso con la maglia della Juventus, che nell’estate 2015 lo aveva acquistato dal Palermo, la sua prima squadra italiana.

Così l’attaccante: “Avrò avuto due o tre anni quando ho cominciato a giocare coi miei fratelli maggiori, mentre a quattro o cinque mi sono iscritto alla scuola calcio vicina a casa. Ricordo i primi gol, quello più importante arrivò a 11 o 12 anni: giocavo in una squadra locale coi miei amici e in quella partita segnai quattro gol, l’ultimo dei quali con una punizione da centrocampo. Eravamo piccoli, e il portiere non riuscì a arrivarci. Già a quel tempo odiavo perdere, ma non piangevo davanti ai miei compagni: tornavo a casa e raccontavo tutto a mio padre, e a volte mi capitava di piangere mentre mi sfogavo. Non ho mai pianto per una partita in tv, crescendo mi è capitato di farlo qualche volta in campo“.

Di seguito: “Non avrei mai immaginato di vivere la carriera che sto facendo. Il calcio è sempre stato la mia passione, giocavo per divertirmi e con gli amici fingevamo di essere Ronaldinho o Ronaldo. Non pensavo ad una possibile carriera da professionista, e non scorderò mai il mio esordio con l’Instituto di Cordoba: avevo 17 anni, giocavamo contro l’Huracan e c’erano la mia famiglia e i miei amici a vedermi.I compagni e lo staff mi hanno aiutato molto a superare la tensione: vincemmo 2-0, e la partita è volata via tanto mi ero divertito“.

Infine: “Il giorno della firma con la Juventus è stato speciale. Ero in vacanza con mio fratello e i miei amici, mi dissero di tornare in hotel perché era arrivato il contratto mentre ero in spiaggia. L’ho firmato e poi sono tornato a godermi il sole. Dopo la doppietta al Barcellona, quando lo stadio ha cominciato a gridare il mio nome, mi sono detto: ‘Guarda cosa hai raggiunto, devi dare di più ai tifosi per guadagnare il loro affetto’. Voglio che i tifosi vedano i sacrifici che faccio per renderli felici, che è la cosa più importante“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

mercato napoli diego costa

Salernitana, Sabatini: “Diego Costa? Forse succederà il miracolo”

0
SALERNITANA SABATINI DIEGO COSTA - Dopo aver portato un campione del calibro di Ribery, la Salernitana sogna ora un altro grande nome. Come riporta Alfredo Pedullà, Walter Sabatini è al...