Dualismo Ospina Meret, il Napoli di Gattuso è in mani sicure

Dualismo Ospina Meret, il Napoli di Gattuso è in mani sicure

di Davide D'Alessio

DUALISMO OSPINA MERET – Nella stagione 2018/2019 il Napoli acquistò Alex Meret dall’Udinese per circa 22 milioni di euro. Nella prima stagione sotto la gestione Ancelotti, il portiere friulano era partito titolare nelle gerarchie imposte dal tecnico di Reggiolo.

In quell’annata, Meret risultò uno dei migliori portieri della stagione insieme a Samir Handanovic ed ai suoi connazionali Cragno e Sirigu. Eppure, l’avventura in terra partenopea non era iniziata nel migliore dei modi: frattura del braccio in uno dei primi allenamenti di luglio, fuori per 4 mesi. Meret saltò le prime 14 partite di campionato, quasi un girone intero.

Durante la sua assenza, tra i pali si alternarono Ospina e Karnezis, ma la media era di 1 gol subito a partita; non proprio il massimo per una squadra che aveva stabilito come obiettivo finale la lotta al titolo.

DUALISMO OSPINA MERET

Al rientro del giovane portiere classe ’97, invece, i gol subiti furono 8 in 13 partite; Meret sfoderò prestazioni esaltanti a cui vanno aggiunti interventi miracolosi di un certo spessore.

Con l’arrivo di Gattuso sulla panchina azzurra le gerarchie sono state totalmente ripristinate. Nonostante il grandissimo talento tra i pali di Alex Meret, il tecnico calabrese spesso e volentieri gli preferisce Ospina per diversi motivi; uno su tutti è la gestione del pallone con i piedi.

Dopo la vittoria al Dall’Ara contro il Bologna, Gennaro Gattuso ha precisato che i due estremi difensori continueranno ad alternarsi fino al termine della stagione; giocando più o meno lo stesso numero di partite.

LEGGI ANCHE: Napoli Meret: “Voglio restare a lungo e vincere ancora”

Meret ha sfruttato al meglio il periodo di stop forzato per l’emergenza Covid con allenamenti ed esercizi specifici per migliorare la gestione del pallone con i piedi. Gattuso ha apprezzato molto il lavoro assiduo dell’ex portiere della Spal; il tecnico partenopeo l’ha ripagato schierandolo già 4 volte tra campionato ed Europa League.

Senza alcun ombra di dubbio Meret è il futuro del Napoli e della Nazionale guidata da Roberto Mancini; l’estremo difensore italiano è un talento che va preservato, garantendogli un ampio minutaggio nel corso della stagione.

DUALISMO OSPINA MERET

D’altro canto non si può non tener conto dell’esperienza di Ospina che spesse volte assicura prestazioni al di sopra della media. Nell’ultimo match di campionato, il portiere colombiano si rese protagonista con un colpo di reni su tiro ravvicinato di Orsolini; che garantì al Napoli i tre punti in casa del Bologna.

Ospina ha collezionato 105 presenze con la maglia della Nazionale colombiana; un record visto che l’azzurro è ora al secondo posto della classifica dei più presenti di sempre per la Colombia. Davanti a lui solo Valderrama, icona del calcio colombiano fermo a 111 presenze.

I supporters dei Cafeteros gli hanno attribuito il soprannome El Gato, in italiano gatto, per via della sua agilità. Non è un portiere molto alto, 183 cm, ma fa dei riflessi e dell’agilità le sue doti migliori.

Inoltre si vede conferire un altro appellativo, questa volta però dai suoi compagni di squadra che lo chiamano El Patron, proprio per la sua attitudine a comandare la difesa.

I tifosi azzurri possono dormire sogni tranquilli; Ospina e Meret garantiscono un mix di giovinezza ed esperienza pronti a difendere la porta ogni volta che vengono chiamati in causa.

Oltre al talento che hanno mostrato i due portieri, è da apprezzare soprattutto la loro professionalità per non aver mai contestato le scelte di Gattuso; mettendosi sempre a disposizione del mister.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply