Di Francesco: “Che centrocampo con la Roma, io sempre vicino al Sassuolo. Il futuro…”

Di Francesco: “Che centrocampo con la Roma, io sempre vicino al Sassuolo. Il futuro…”

DI FRANCESCO – Eusebio Di Francesco è uno degli ospiti odierni su Sky Sport in occasione del format #CasaSkySport. Queste le sue dichiarazioni, partendo dalle sue giornate:

Ogni tanto vado a fare la spesa oppure mia moglie, poi vado nel mio ristorante parzialmente aperto. In un momento così difficile, la cosa bella è rivedere le partite del passato. Se riguardo la partita con il Barcellona (con la Roma), mi emoziono ancora, è stato davvero qualcosa di importante. Quella partita nasce da un percorso dove si è trasmessa la mentalità, un atteggiamento ed è fondamentale entrare nella testa dei giocatori. Nel calcio, tutte le esperienze ti fanno maturare, peccato per quella semifinale, avremmo meritato qualcosa in più“.
Sulla “sua” Roma:Era un grande centrocampo con De Rossi, Nainggolan, Strootman… grandi qualità in campo e fuori. C’erano tante motivazioni, trasmettevano tanto fin dagli allenamenti. Ora ci sono tanti giovani talenti che io ho allenato, la Roma sta costruendo qualcosa di importante e sta facendo bene”.
Il Sassuolo:Sono molto vicino alla loro realtà, come a Piacenza dove ho giocato tanti anni. Ricordi stupendi in un ambiente unico, lavorare lì è una fortuna: dirigenti seri, ambiente sano”.
Il suo futuro:Mi piacerebbe fare  un’esperienza all’estero, la Premier per uno dei campionati più invitati. Sto cercando di migliorare l’inglese, mi auguro un domani di poterci andare“.
Quanto tempo ha bisogno un gruppo per recepire le idee di Di Francesco: “E’ una bella domanda. Ogni gruppo ha una sua identità e determinate personalità. Non tutti i gruppi hanno le capacità di recepire gli stessi meccanismi, io ho bisogno di qualità ma a certi livelli bisogna abbinare anche tanta fisicità“.
L’attaccante più forte che Di Francesco ha allenato o con cui ha giocato:Vicenzo Montella per la grande capacità realizzativa e l’efficacia nel prepararsi il tiro e i gol; Batistuta per la sua forza e prepotenza. Il più talentuoso è Francesco Totti per capacità tecniche e fisiche. Come talento totale che ho allenato, dico Dzeko mentre ho visto crescere Domenico Berardi“.
OLTRE A “DI FRANCESCO: “CHE CENTROCAMPO CON…”, LEGGI, ANCHE, AD ESEMPIO:

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

Alessandro Collu
Alessandro Collu 4308 posts

Giornalista pubblicista e laureato magistrale in Editoria e giornalismo, triennale in Lingue e comunicazione, appassionato di calcio italiano e internazionale (soprattutto Inghilterra e Spagna), tecnologia e viaggi. Attualmente inviato a Verona dove segue le squadre della città da qualche anno.

View all posts by this author →

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply