Roberto De Zerbi, tecnico del Brighton con un passato nelle giovanili del Milan, ha confessato la voglia di tornare in Serie A, un giorno

Riavvolgere un filo tutto rossonero in un ipotetico futuro, magari non troppo lontano, potrebbe rappresentare una delle massime aspirazioni di Roberto De Zerbi, tecnico artefice del miracolo Brighton in Premier League ma ancora fortemente legato a quei due colori medianti i quali ha assaporato le porte del grande calcio: quelli del Milan. L’ex tecnico del Sassuolo, intervenuto ai microfoni di SkySport News, ha sottolineato la grande nostalgia per il calcio italiano menzionando il club meneghino anche in ottica Europa League, con il tabellone degli ottavi della competizione che potrebbe condurre il club inglese a San Siro. Ecco un estratto delle dichiarazioni di De Zerbi:

“Farebbe un grande effetto sfidare il Milan in Europa, anche perché è uno dei club favoriti per la vittoria finale. Sono un figlio di quella società, sarò riconoscente loro per tutta la vita. Tornare ad allenare in Serie A, un giorno, è uno degli obiettivi che mi sono posto per il futuro, anche se non so quando. Sono grato al Brighton per il percorso intrapreso sin qui e sono focalizzato su questo club. Sto bene in Premier, ma amo anche l’Italia e il calcio italiano”, ha chiosato De Zerbi. Al momento, al netto della grande dichiarazione di nostalgia rilasciata dal Mister bresciano, le porte dell’immediato futuro potrebbero spalancargli un orizzonte catalano, con il Barcellona intento a ricercare un sostituto di Xavi. Malgrado un contratto in essere con il Brighton scadente nel lontano 2026, De Zerbi potrebbe essere coinvolto nel gran ballo degli allenatori previsto per giugno.

Oltre all’articolo: “De Zerbi: “Voglio tornare in A, un giorno. Sono un figlio del Milan…”, leggi anche:

  1. Mbappè, il Real avvisa il calciatore: “Ingaggio e diritti d’immagine…”
  2. Dalla Spagna: il Barcellona monitora Kvaratskhelia, ma il Napoli…
Articolo precedenteJuve, addio sogni di gloria; Alex Sandro: “Pensiamo ad altro”
Articolo successivoCessione Milan: Cardinale categorico, ma PIF riceve l’esclusiva

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui