Roberto De Zerbi, allenatore sulla lista degli svincolati, potrebbe attendere con fiducia una chiamata del Milan: l’indiscrezione

Visibilmente emozionato, in lacrime, al cospetto di un popolo che, per poco più di due stagioni, l’ha idolatrato rispettandone le qualità umane e esaltandosi per la tipologia di calcio espressa. Il piccolo Brighton è divenuto una grande realtà della Premier League anche, e soprattutto, grazie al sapiente lavoro di un allenatore che sta maturando esperienza all’estero, imponendo la propria filosofia, apprezzata da un grande Maestro come Pep Giardiola. La notizia relativa alla rescissione consensuale con il club inglese ha destato parecchia sorpresa negli stessi addetti ai lavori, convinti ci sia già una squadra pronta a accogliere Roberto Zerbi.

Il tecnico, da parte sua, ha smentito qualsiasi retroscena di mercato, ma è ovvio che lo svincolo dal Brighton e dalla clausola rescissoria di circa 14 milioni di euro possa rappresentare un assist per qualsiasi società interessata al profilo del tecnico. Mentre i tabloid inglesi indicano la baviera come sicura destinazione dell’ex tecnico del Sassuolo, con il Bayern Monaco pronto a affidargli le chiavi del nuovo progetto, La Gazzetta dello Sport racconta di un Roberto De Zerbi confidente nel ritorno a casa, a Milanello, per guidare quella squadra che l’ha lanciato nel grande calcio da trequartista.

“Sono un figlio del Milan”, aveva ribadito recentemente, non nascondendo l’intenzione di misurarsi nel club dei sogni. Ora, sta a al Diavolo cogliere l’assist dell’ex fantasista e tentare di stabilire un contatto che, solo pochi giorni fa, pareva impossibile. Eppure, le vie del mercato sono infinite e Roberto De Zerbi potrebbe ripercorrere quelle che conducono al Centro Sportivo di Carnago. A Milanello, appunto.

Oltre all’articolo: “De Zerbi svincolato e confidente nel Milan: il Diavolo potrebbe chiamare”, leggi anche:

    1. Arabia Saudita: l’Al Hilal vince il suo diciannovesimo campionato
    2. Milan, per la mediana idea Ugarte

 

Articolo precedenteInter, Lautaro: “Rinnovo? Serve un accordo entro questa settimana”
Articolo successivoZhang, la partita più importante con Oaktree: altre ventiquattro ore di attesa

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui