De Rossi Fiorentina, in bocca al lupo. Ma dov’è finita la gavetta?

De Rossi Fiorentina, in bocca al lupo. Ma dov’è finita la gavetta?

De Rossi Fiorentina – Chi lavora lo sa, senza gavetta non si può andare da nessuna parte. Questa, infatti, permette di “farsi le ossa”, imparare il mestiere ed è il primo dei gradini in grado di raggiungere il successo. In alcuni contesti, poi, la gavetta diventa ancora più importante, come ad esempio il mondo del calcio.

La notizia circolata ieri, che vede Daniele De Rossi come possibile futuro allenatore della Fiorentina, ha fatto storcere il naso a qualcuno. L’ex capitano della Roma, infatti, non solo non ha conseguito il cosiddetto patentino, ma non ha neanche un minimo di esperienza.

Andiamo con ordine. Dopo l’addio alla sua amata maglia giallorossa e la breve esperienza nel Boca, l’obiettivo di De Rossi era quello di seguire il corso per allenatori e diventarlo a tutti gli effetti. A causa dell’emergenza Covid, però, questo non è stato possibile.

In un primo momento, si è parlato di un possibile arrivo sulla panchina della Roma Primavera, al posto del padre Alberto. Una storia di per sé romantica, ma che soprattutto avrebbe permesso a De Rossi di acquisire dimestichezza con un lavoro nuovo. Perché per quanto tu possa essere stato un grande giocatore e un leader, essere allenatore è ben altra cosa.

La storia recente del calcio ci insegna come alcuni ex giocatori, nonostante il grande successo, non hanno fatto bene sulle panchine delle grandi squadre. Pensiamo a Pippo Inzaghi, che dopo l’esperienza sulla panchina del Milan Primavera è stato chiamato per la prima squadra. Nonostante la precedente esperienza, però, è stato esonerato a causa dei risultati.

Lo stesso destino che ha coinvolto Gattuso. Anche Ringhio, nonostante la gavetta, ha avuto non pochi problemi sulla panchina del Milan. Oggi, invece, guida il Napoli con grande fiducia della società. I nomi sono tanti e tutti si augurano che alla lista non si aggiunga anche quello di Daniele De Rossi.

Tuttavia, il dubbio è più che lecito. De Rossi, ma questa è un’opinione personale, dovrebbe partire dal basso, per non rischiare di bruciarsi troppo in fretta. Così come sta facendo Andrea Pirlo, diventato da poco il tecnico della Juventus Under 23. Un modo per toccare con mano il lavoro dell’allenatore e imparare a rapportarsi con i giocatori. In poche parole: imparare il mestiere.

De Rossi Fiorentina – Al momento, però, quelle su De Rossi sono solo delle voci. O meglio, è un’idea di Rocco Commisso forse per infiammare la piazza. Piazza che, secondo alcuni sondaggi, avrebbe già bocciato l’idea. Bisogna vedere se l’ex Capitano della Roma accetterà o se, come aveva già pensato, preferirà intraprendere questo nuovo percorso a piccoli passi.

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.


Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /home/europac3/public_html/wp-content/themes/trendyblog-theme/includes/single/post-tags-categories.php on line 7

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply