DE ROSSI – Daniele De Rossi é stato l’ospite odierno di #CasaSkySport. Queste le sue dichiarazioni principali:

Sto bene, un pó come tutti quanti, un pó stretto, però passerà. Allenare? Ho fatto un percorso calcistico non unico ma raro, non capita tutti i giorni. Non esistono allenatori che resistono così tanto, soprattutto a Roma ma prima devo diventare allenatore. C’é un percorso di crescita che tutti hanno bisogno. Un giorno mi piacerebbe allenare la Roma ma può succedere fra cinque, dieci, vent’anni. Se dovrà succedere, sarà perché sarò un bravo allenatore”.

La giornata del suo addio al calcio: “Con grande serenità, non ho finto, mi sono emozionato in alcuni momenti. Senti un senso di malinconia che tutti quanti sentono e volevo far vedere ai tifosi che andavo via con un sorriso“.

Sull’Argentina: “Stavo da Dio, ho una nostalgia della gente che ho incontrato”.

Sulla moglie Sara: “Non ha migliorato solo il mio umore ma il mio stile di vita, la mia serenità. Forse si é innamorata dell’Argentina prima di me. Ci é entrata nel cuore”.

Sul Mondiale 2006 e Marcello Lippi: “Non posso non ricordare quanto fu importante. Era una Nazionale di talento soprattutto in fase offensiva. Dal primo giorno neanche lui ci credeva, ha creato un rapporto come quello di una squadra di club e non é mai facile. La fiducia l’ho sempre sentita anche dopo le espulsioni”.

De Rossi conclude: “Il livello del calcio italiano garantirá spettacolo, si ha la sensazione che anche le piccole squadre stanno proponendo qualcosa doc interessante. Il pericolo é abusare del palleggio alla Guardiola, anche se tutti ci ispiriamo a lui. Anche Fonseca é fra i più bravi. Un allenatore fra i più bravi è Spalletti, ma anche un po’ di Capello ci vorrebbe, cerco di prendere qualcosa un po’ da tutti, anche negli errori. Rimpianto? Non aver vinto qualcosa di importante. Premier League? Da quando sono piccolo, ho sempre amato il Manchester United mentre il Boca era un desiderio“.

Qui per tornare in homepage.

Articolo precedenteInter Zanetti Lautaro: “Barcellona? Il suo futuro sarà nerazzurro”
Articolo successivoCagliari, Giulini: “Nainggolan resta qui? E’ durissima”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui