spot_img
HomeSerieAJuventusDe Ligt: "Inizio difficile, non parlavo italiano. Chiellini mi ha aiutato"

De Ligt: “Inizio difficile, non parlavo italiano. Chiellini mi ha aiutato”

-

DE LIGT INIZIO CHIELLINI – Se a 20 anni precisi la Juventus ti compra sborsando per te 85 milioni di euro, qualcosa devi aver pur dimostrato. E Matthijs De Ligt all’Ajax aveva dimostrato più di qualcosa, per usare un eufemismo. In Italia l’inizio è stato difficile ma ora, dopo qualche passaggio a vuoto, si è preso la Juve e non vuole più mollarla. Proprio del periodo iniziale ha parlato il centrale olandese in un’intervista concessa a Ziggo Sports. Ecco le sue parole.

Sull’apporto di Chiellini: “Io e Ramsey all’inizio non parlavamo italiano. Entrambi parlavamo inglese, quindi passavamo molto tempo insieme. Chiellini, che parla anche inglese, mi ha aiutato molto”.

DE LIGT INIZIO CHIELLINI – Sul difficile inizio: “La prima settimana che sono arrivato, siamo andati in Cina, Corea del Sud e Singapore. Tutti parlavano italiano, ti siedi a tavola, ti guardi intorno e pensi: sarà una lunga settimana…”.

Sull’italiano: “L’ho imparato con la mia ragazza. Per via dei tanti impegni le lezioni di italiano ora sono un po’ meno, ma adesso sto bene e in campo non ho problemi”.

Ora, con il rientro del capitano Chiellini, De Ligt si giocherà il posto proprio con il classe ’84 e con Bonucci. Toccherà a Sarri scegliere di volta in volta ma siamo sicuri che di ‘problemi’ del genere il tecnico bianconero ne vorrebbe avere anche di più.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read