De Laurentiis – Sarri, un pranzo per preparare il futuro

De Laurentiis – Sarri, un pranzo per preparare il futuro

Oggi a pranzo  l’incontro De Laurentiis –  Sarri per stabilire il loro futuro

È il giorno dell’incontro tra Aurelio De LaurentiisMaurizio Sarri per capire se ci saranno i margini per andare avanti insieme oppure siamo ai titoli di coda.

Il tecnico toscano resta la priorità assoluta del Presidente, ma Sarri chiederà garanzie sulla permanenza di alcuni giocatori e soprattutto un ingaggio intorno ai 4 milioni di euro.

Sarri, Giuntoli ed Edo De Laurentiis hanno lasciato circa mezz’ora fa il centro, raggiungendo Aurelio De Laurentiis  e l’Amministratore Delegato Chiavelli a pranzo.  L’ipotesi, non confermata, è che potrebbero essere a casa dell’allenatore.L’unica cosa certa  in questo momento è che stanno pranzando insieme e nel pomeriggio il tecnico tornerà al Centro Sportivo per la seduta pomeridiana.

Napoli aspetta con ansia e spera nell’ accordo delle parti. Addirittura i tifosi hanno sottoscritto delle petizioni affinché il tecnico toscano rimanesse alla guida del Napoli. Per il presidente della 20 sono posizione non molto semplice in quanto in caso di mancato accordo verrebbe additato come il principale colpevole vela partenza di Mister Maurizio.

NEWS

È durato poco più di due ore il summit tra Aurelio De LaurentiisMaurizio Sarri.  Non ci sono novità sostanziali e sopratutto, bocche cucite. L’incontro è stato interlocutorio, il presidente ha esposto all’allenatore le sue richieste, prevalentemente di natura tecnica, come la valorizzazione dei giovani. L’impressione è che le parti si siano riavvicinate, che il ciclo possa continuare. Il tecnico è rientrato a Castelvolturno ed è apparso abbastanza sereno. Probabilmente, i due si rivedranno domani sera, alla cena sociale per continuare a discutere…

EuropaCalcio © RIPRODUZIONE RISERVATA

Resta Aggiornato, ti informeremo sulle ultime novità.


Previous Verona, i primi nomi post Pecchia
Next Uruguay, pre-convocati Mondiale Russia 2018: sei dalla Serie A, la metà da Genova

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.