Charles De Ketelaere, nel corso del match tra Atalanta e Milan di domani, ritroverà i rossoneri dopo la cessione avvenuta ad agosto

Dal primo minuto, a partita in corso, nei minuti finali o solo per un breve saluto agli ex compagni di squadra, ma che potrebbe già ritrovare a Milanello la prossima estate. Il fondamentale match Atalanta e Milan, in programma domani alle 18:00, non rappresenta solamente un crocevia importante per i rispettivi obiettivi stagionali delle due squadre, quanto per un intreccio di mercato che, solamente a giugno, ha causato notevoli scossoni al quarto piano di Casa Milan. Il Diavolo, appena tre mesi dopo averlo salutato con la formula del prestito, ritrova Charles De Ketelaere, acquisto più oneroso dell’intera direzione intrapresa da Maldini e Massara e uomo della discordia, sottolinea La Gazzetta dello Sport.

Al netto di una gestione alquanto particolare del calciatore da parte di Mister Pioli, il quale, ad esempio, non aveva schierato l’ex Bruges nemmeno nell’ultima partita di campionato, contro il Verona, preferendogli il partente Brahim Diaz, l’annata del belga si è sviluppata nell’anonimato. Per larghi tratti della stagione, il talento del ventiduenne sembrava quasi eclissarsi per il sopraggiungere di una continua ombra dettata da motivi tattici, tecnici e, talvolta, caratteriali. L’acquisto di De Ketelaere ha rappresentato uno dei motivi, ma non l’unico (ndr) del licenziamento in tronco della vecchia dirigenza, con Cardinale che ha contestato allo stesso Maldini una spesa eccessiva per un calciatore considerato ancora troppo acerbo per brillare di luce propria.

De Ketelaere, l’uomo della discordia: il Milan lo ritrova a Bergamo

Salutata la vecchia dirigenza e ceduto il calciatore alla Dea in prestito con diritto di riscatto, De Ketelaere sta nuovamente incontrando qualche difficoltà a Bergamo dopo un inizio confortante, in virtù dei primi due gol stagionali realizzati al Mapei Stadium e in Europa League. Malgrado qualche guizzo, il belga non sta trovando continuità nemmeno con Gasperini: una circostanza che potrebbe riportarlo a Milanello già a fine stagione, ma ancora tutta da valutare. Per il futuro, infatti, ci sarà tempo: il presente, farà incrociare nuovamente le strade del Diavolo e di De Ketelaere, l’uomo della discordia dalle parti di Milano.

Articolo precedenteUFFICIALE Independiente, Tevez rinnova fino al 2026
Articolo successivoVerona-Lazio, Baroni: “Strada giusta, testa accesa. Sarri…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui