Charles De Ketelaere, attaccante di proprietà del Milan e in prestito all’Atalanta, è un passo dalla Dea a titolo definitivo: c’è lo sconto

Dal nerazzurro al rossonero, per Charles De Ketelaere, in questo preciso momento della carriera, c’è tutta la differenza del mondo. Dopo l’esperienza al Brugge, squadra in cui è cresciuto, il ragazzo acerbo e criticato per l’anno, molto controverso, vissuto in rossonero, al Milan, si sta invece trasformando in un vero e proprio principe al cospetto della Dea. Nel primo anno all’Atalanta, il ventitreenne ha rispettato le grandi attese derivanti dallo sbarco in Italia, ma rigorosamente in maglia nerazzurra: 14 reti e 11 assist, che stanno facendo propendere per il riscatto a titolo definitivo da parte dei bergamaschi.

Stando a quanto riportato da calciomercato.com, la valutazione finale prevede un piccolo sconto concesso dal Diavolo alla Dea per esercitare l’opzione del prestito con scadenza ultima fissata a domani, venerdì 14 giugno. Dopo qualche settimana di trattativa, l’Atalanta dovrebbe versare circa 22 milioni di euro al Milan, a fronte dei 23 milioni di euro pattuiti nel corso della sessione estiva 2023, mentre i rossoneri si sarebbero riservati il 10% dei proventi sulla (possibile) futura rivendita già stabiliti un’estate fa.

De Ketelaere, addio Milan: l’Atalanta pronta a esercitare l’opzione a titolo definitivo

A tutto ciò, vanno aggiunti circa 3 milioni di euro già riconosciuti dalla società bergamasca a quella rossonera per definire il prestito condizionato. I due club sarebbero in contatto continuo per ultimare i dettagli che dovrebbero portare a una fumata nerazzurra dell’affare già entro questa sera. Finisce, dunque, la breve storia triste di Charles De Ketelaere a Milano, sponda rossonera, per una serie di vicissitudini già discusse nel Salotto di Calcio Time, programma a cura di Europacalcio.it, nel corso della prima puntata, quella del 3 giugno, in compagnia di Francesco Scardina. Quello tra il numero 17 e il Milan è, ormai, un addio, non più un “arrivederci”.

 

Articolo precedenteMonza-Nesta è ufficiale: prima esperienza in Serie A
Articolo successivoGattuso, nuova esperienza all’estero: ufficiale la firma con l’Hajduk Spalato

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui