Nel mondo del calcio, ci sono giocatori che brillano costantemente nelle loro squadre di club, mostrando un talento indiscutibile e un impegno costante. Uno di questi è Davide Calabria, terzino destro e capitano del Milan, che continua a essere sorprendentemente escluso dalla nazionale italiana.

Nonostante le buone prestazioni con la sua squadra di club, sia l’ex allenatore Roberto Mancini che l’attuale commissario tecnico Luciano Spalletti sembrano non considerarlo un giocatore da nazionale.

Davide Calabria è una figura chiave nella rinascita del Milan negli ultimi anni: cresciuto nelle giovanili del club, è diventato un titolare indiscusso e ha assunto persino il ruolo di capitano. La sua versatilità, la sua capacità difensiva e la sua abilità tattica nel coprire gli spazi a centrocampo per lasciare campo all’ala destra lo hanno reso uno dei terzini più completi della Serie A. La sua leadership in campo è evidente ogni volta che indossa la maglia rossonera.

Le statistiche di Calabria nella scorsa stagione testimoniano il suo impatto costante nel Milan. Ha contribuito sia in fase difensiva che offensiva, dimostrando una grande capacità di cross e assist. Anche grazie alla sua costanza in campo, il Milan è riuscito a ottenere un posto in Champions League, dimostrando la sua importanza nell’ambizioso progetto della squadra.

Davide Calabria: un capitano escluso dalla Nazionale

Nonostante le convincenti statistiche del terzino rossonero, la scintilla con il C.T. azzurro non si innesca e Calabria continua a essere ignorato dalla Nazionale italiana. Roberto Mancini, ex allenatore della squadra, ha spesso preferito altri terzini destri, e la situazione non è cambiata con l’arrivo di Luciano Spalletti. Questa scelta ha sorpreso molti appassionati di calcio e sollevato domande sul perché un giocatore così talentuoso venga costantemente trascurato.

Ci sono diverse teorie su questa esclusione apparentemente ingiustificata. Alcuni sostengono che Calabria possa soffrire della forte concorrenza in nazionale. Altri suggeriscono che potrebbe esserci una mancanza di coerenza nello stile di gioco tra il Milan e l’Italia, rendendo difficile per Calabria adattarsi rapidamente alla squadra nazionale.

La mancata chiamata di Davide Calabria in Nazionale rimane un mistero per molti tifosi di calcio. Il terzino destro del Milan ha dimostrato il suo valore innumerevoli volte e sembra essere un candidato naturale per una maglia azzurra. Tuttavia, la sua esclusione persistente dimostra che nel mondo del calcio, le decisioni degli allenatori possono essere difficili da comprendere. In ogni caso, i tifosi del Milan continueranno a sostenere il loro capitano indiscusso, sperando che prima o poi il talento di Davide Calabria venga riconosciuto anche dallo staff azzurro.

Articolo precedenteRegole UEFA e settori giovanili: il Milan come modello
Articolo successivoMandragora: “La sconfitta con l’Inter brucia. Sulla Nazionale…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui