Dal “Duo da rottamare” a “Miha il giusto” – I Top&Flop della 32^ Giornata di Serie A

Dal “Duo da rottamare” a “Miha il giusto” – I Top&Flop della 32^ Giornata di Serie A

Higuain falsato, campionato a porte chiuse, esonerate Totti! Sì, questo finale di stagione comincia ad essere quantomeno ingarbugliato. Una cosa è certa: Zamparini continua nel suo delirio e ci offre quel bagliore di luce che ci aiuta a tenere la strada giusta. Top&Flop? La Serie A ci da tanto da lavorare, bisognerebbe eleggerne 12 in tutto, ma le lungaggini non piacciono a nessuno: Zamp docet. E allora, ecco i nostri migliori e peggiori della 32^ Giornata di Serie A:

I CATTIVI

3)Paulo Sousa – La stagione era cominciata nel modo giusto, con una squadra in grado di giocare un buon calcio e lottare per le prime posizioni. Poi il calo, più mentale che tecnico, e le tantissime polemiche. Indubbiamente la Famiglia Della Valle ha le proprie colpe, ma il tecnico portoghese ha mostrato un atteggiamento da primadonna che ha contribuito in maniera decisa a rovinare quella che poteva essere una grande stagione. Accordi con altri club? Significherebbe che, dietro il volto serafico e l’eloquio da filosofo, si nasconde un falso. BOCCIATO 

2)Il Palermo – Prosegue, imperterrita, la telenovela “Una panchina per dieci”, capolavoro autentico nell’era dei telefilm, di cui non aspettiamo altro che conoscere il finale. Dimenticate Breaking Bad, scordatevi pure The Walking Dead, mandate al diavolo Orange is the new Black, perché a Palermo città si sta girando la serie prossima vincitrice di almeno 160 Emmy Awards. Attore protagonista Maurizio Zamparini, un autentico playboy che fa strage tra gli allenatori, facendoli prima innamorare per poi mollarli. Sesso, intrighi, misteri. A BREVE SU NETFLIX 

1)Il duo Galliani-Berlusconi – Pare noioso anche per il sottoscritto ripetere la solita nenia, ma questi due personaggi si sarebbero dovuti fare da parte tempo fa. Il capolavoro ultimo di quel dinamico duo è l’esonero di Mihajlovic, unico allenatore negli ultimi due anni a dare un briciolo d’ordine a quello che pare un manicomio, ma che pare si chiami Milanello. Pronto Brocchi. Poi magari Ambrosini. In futuro Gattuso. Aspettando il ritiro di Pirlo. Di vecchie glorie da mandare sul patibolo la lista è lunghissima. ATTENTI A QUEI DUE 

I BUONI

3)Piotr Zielinski – Siate onesti, nessuno di voi avrebbe scommesso un solo centesimo sul giovane centrocampista di proprietà dell’Udinese, fatto sta che la vera sorpresa della stagione è proprio lui. Vero è anche che Empoli è una piccola isola felice, che lavora alla grandissima proprio con i giovani, ma di suo ci ha messo davvero tanto. Adesso sono tutti pazzi di lui in Inghilterra e in Italia, con diversi top club pronti a darsi battaglia per strapparlo ai bianconeri. E Pozzo comincia a sentire profumo di una nuova, ricchissima, plusvalenza. GOLDEN BOY

2)Miro Klose Non solo Inzaghi dietro la rinascita della Lazio, perché il volto di questa rinascita è quello di Miro Klose, un vecchietto che sa ancora come fare gol. Certo, preoccupa che un club di alto livello debba affidarsi ad un giocatore a fine carriera, ma – se proprio non c’è nessuno disponibile – è bello sapere di poter contare su un vecchio amico, uno che ha deciso di chiudere la propria gloriosa carriera in questo club, nonostante tutto. Basterà? Forse no, ma che sia d’insegnamento per le nuove leve. ETERNO 

1)Sinisa Mihajlovic – Può piacere e non piacere. Anzi, diciamo pure che siamo disposti a comprendere più i detrattori che gli estimatori, ma si dica anche che l’esonero non era affatto meritato. Il Milan ha speso tantissimo la scorsa estate, molto più degli anni scorsi, ma comunque malissimo. E Miha la bacchetta magica non l’ha mai avuta. Poco male, perché Sinisa un’offerta ad alti livelli potrebbe comunque averla, mentre in casa del Diavolo rimane intoccabile uno che ha chiuso il proprio momento d’oro molti anni fa. Forse forse, aveva ragione Barbara. FORSE

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply