CRYSTAL PALACE HODGSON – Per la Premier League si parla – a bassa voce – di un ritorno in campo per i primi di giugno, sempre che i dati riguardanti il Coronavirus siano incoraggianti. Questa ipotesi metterà però in moto tutto un sistema di massima precauzione per i protagonisti del calcio inglese. In particolare, riporta Sportal.it Roy Hodgson potrebbe dirigere il suo Crystal Palace da casa. Il tecnico 72enne, infatti, potrebbe non sedersi sulla panchina delle Eagles fino al termine della stagione in quanto soggetto a rischio per l’età.

Riporta il sito sportivo: “All’allenatore del Crystal Palace, 72 anni, potrebbe non essere concessa l’autorizzazione di sedersi in panchina nelle restanti gare di campionato, in quanto ritenuto soggetto potenzialmente a rischio a causa dell’età, al fine quindi di prevenire un eventuale contagio. A riportare la notizia è ‘Talksport’, secondo il quale il tecnico potrebbe essere sostituito momentaneamente dal suo assistente Ray Lewington, che ha 63 anni. Il club londinese cercherà tuttavia di far avere una deroga speciale al proprio primo allenatore“.

Sulla Premier League anche la nostra redazione aveva espresso il proprio scetticismo su una ripresa in tempi brevi: “Si pensava, per esempio, che il campionato più importante al mondo in questo momento, ovvero la Premier League, potesse ricominciare il 30 aprile. Bene, così non sarà. Ad annunciarlo è proprio la stessa lega: rinviato il campionato a data da destinarsi. Si riprenderà solo quando l’emergenza sarà finita e ci saranno le giuste condizioni per giocare“.

Articolo precedenteGalliani Coronavirus: “Sono vecchio, non esco di casa. Uefa origine di tutti i mali”
Articolo successivoSergio Porrini: “Stop Serie A ipotesi da non escludere”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui