Continua la crisi nerissima del Real Madrid e adesso le critiche iniziano a piovere anche per Zinedine Zidane. Tornato ai blancos da due mesi, il rapporto tra il tecnico francese e i tifosi sta già iniziando a sgretolarsi. Colpa, ovviamente, dei risultati che non arrivano.

Sostituire Solari e tornare alla guida del club con cui ha vinto 3 Champions League di fila, è di sicuro stata una scelta azzardata e ora i nodi stanno venendo al pettine. Non è certamente solo colpa di Zidane se le merengues, rimaste senza obiettivi dopo l’eliminazione subita per mano dell’Ajax in Champions, stanno vivendo una stagione travagliata. Però, col ritorno del francese, ci si aspettava sicuramente un’inversione di tendenza, un finale in crescendo. Ma così non è stato.

E anche ieri, contro la Real Sociedad, le cose non sono andate per il meglio. Dopo il vantaggio iniziale firmato Brahim Diaz, alla prima rete col Real, i blancos si sono spenti, subendo la rimonta dei padroni di casa che hanno prima pareggiato con Merino e poi effettuato il sorpasso con Zaldua e Muguruza. Con questa diventano tre le sconfitte in trasferta in cinque partite e il quadro è completato da due pareggi. Risultati, quindi, non esaltanti.

E adesso, quindi, anche Zidane è entrato nel mirino dei tifosi che hanno iniziato a criticarlo sui social con post poco carini. “Quante partite ha perso Zidane da quando è ritornato al Madrid?”, e ancora: “Zidane senza Cristiano Ronaldo è più esposto”. “Zidane è stato sopravvalutato come manager. La prima volta ha ereditato una squadra di alto livello, ora non ha fatto niente di meglio dell’allenatore precedente in questa stagione”, si legge. Qualcuno poi fa notare come sia stato un errore tornare al Real: “Incredibile come Zidane abbia commesso un suicidio nella sua carriera ritornando al Real Madrid e come tutto questo sia finora passato inosservato”.

Ovviamente, c’è anche chi lo difende e scrive: “Questa non è colpa di Zidane, è tutta colpa dei giocatori. Questa stagione è già morta per noi… e ciao ciao a Bale e Courtois!”. Il fuoriclasse gallese e il portiere belga sembrano vicinissimi a salutare i Blancos. L’unico a restare sarà Zidane… risultati permettendo ovviamente!”. In ogni caso, non sono sicuramente i giorni più felici per il tecnico francese.

Articolo precedenteHazard-Chelsea: si va verso l’addio: “Ho preso la mia decisione”
Articolo successivoPremier League 2018/2019, l’analisi di M. Marianella e Paolo Di Canio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui