[df-subtitle]In caso di addio estivo, la valutazione di partenza di Milinkovic-Savic non potrà essere superiore a 50 milioni di euro[/df-subtitle]

L’evidente calo di Sergej Milinkovic-Savic nel rendimento è sotto gli occhi di tutti. Dopo le ultime due stagioni in grande crescita alla Lazio, in questa prima parte di stagione le prestazioni della mezzala serba sono del tutto insufficienti. Il giocatore non è più incisivo come nei primi tempi, in particolare come lo scorso anno quando mise peraltro a segno 12 gol, e sbaglia anche le azioni più semplici.

C’è chi sostiene che sia solamente un problema di crescita e chi, invece, che questo fattore sia dovuto alla sua mancata cessione in estate. Sulle sue tracce c’erano state infatti la Juventus, prima di ingaggiare Cristiano Ronaldo, e il Milan, verso la fine di agosto.

Una cosa però è certa: la sua valutazione di partenza non è più di 100 milioni. Come scrive Carlo Laudisa, giornalista de “La Gazzetta dello Sport”, “per la sessione estiva si profilano offerte molto più basse, non superiori ai 50 milioni di euro. Magari con dei bonus legati al rendimento. Il treno ad alta velocità del Mondiale ormai è passato, adesso Sergej viaggia a velocità molto più ridotte. E il suo acquisto può diventare davvero un affare“.

Articolo precedenteJuventus, Kean: “Balotelli mio idolo. Futuro? Non lo so…”
Articolo successivoMarchisio: “Juve avanti a tutte di tanti anni, sulla Champions…”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui