Corsa Scudetto, Batistuta – Gabriel Omar Batistuta, fuoriclasse argentino ed ex bomber di Fiorentina e Roma ha parlato a margine dell’ evento di presentazione del nuovo “Artemio Franchi” di Firenze. Il “Re Leone” ha trattato molti temi: dalla corsa Scudetto, all’ indissolubile legame con la città gigliata fino, appunto, al nuovo impianto viola.

Corsa Scudetto, Batistuta – Queste le sue dichiarazioni:

“Il Franchi è casa mia per dieci anni. Sono stato più tempo negli spogliatoi del Franchi che a casa. Non mi sarebbe piaciuto se la fiorentina fosse andata altrove. Questa soluzione mi è sembrata la più giusta e io potrò continuare a dire che ho segnato in questo stadio”.

Il legame con Firenze: “Il legame co Firenze è incredibile. Quando ho deciso di restare per quasi tutta la carriera non mi son sbagliato e ora vengo ripagato. E io amo anche i tifosi perché mi fanno sentire tutt’ora a casa. Vengo spesso, non sempre ci vedono ma veniamo spesso”.

Sul nuovo stadio: “Bisogna andare avanti e stare in linea con i tempi. Il Franchi aveva bisogno di una “pulitina di faccia”. Penso che sia la soluzione giusta. La sua casa è quella. Un Franchi da un’altra parte non si sarebbe potuto vedere”.

Sulla Fiorentina: “La Fiorentina sta lavorando per tornarci. La Fiorentina è sempre stata una bella squadra che ha fatto fatica per andare nelle coppe. Ultimamente ha ripreso ad avere un’identità di gioco ma penso che quest’anno sarà un po’ difficile per come sta andando il campionato e per le squadre davanti. Le ambizioni sono quelle, non sempre si è lavorato in accordo con le ambizioni. I risultati non arrivano sempre subito, ma bisogna insistere”.

Lotta scudetto: “Sarà una bella lotta, non scarterei nessuno. nemmeno la Juventus. Mancano tanti punti e non ci sono squadre che vince tutte le partite. Non c’è stata continuità di una squadra che ammazza il campionato”.

Sulla Champions: “Secondo me la Champions finisce un’altra volta in Inghilterra. Anche se nel calcio non si sa mai. Le squadre inglesi in questo momento sono un gradino sopra le altre”.

LEGGI ANCHE:

  1. Verona, Simeone: “Qui per fermarmi, ambiente stupendo. Il mister ha tanti meriti”
  2. Ribery: “Importante la passione, poi vediamo. Champions, Vlahovic…”
  3. Verona a forza quattro, battuta l’Udinese: l’analisi dal Bentegodi
  4. Inter-Milan, Pioli: “Importanti i duelli, Giroud di livello internazionale. Hernandez, Kessie, Ibra…”
  5. Torino, Bremer rinnova: brasiliano grato al mondo granata
Articolo precedenteLaporta sulla Superlega: “ci sono procedure legali in corso per renderla…”
Articolo successivoFiorentina, parla Barone: “Commisso vuole investire nel calcio a Firenze”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui