Coronavirus Pastore – Attualmente in Italia, come anche negli altri campionati europei, i giocatori si trovano in quarantena nelle proprie abitazioni. Tanti, infatti, sono i casi di positività nei club e le società sono corse ai ripari. Oggi Javier Pastore, membro della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Cadena 3, per illustrare la situazione alla sua Argentina. Di seguito le sue parole riportate da romanews.eu:

Il club ci ha invitato tutti i materiali, che siano biciclette o altro e quindi lavoriamo. Credo che questo stop durerà più a lungo del 3 aprile, poi quando riprenderemo avremo bisogno di quindici giorni di preparazione. Spero che non ci siano molti casi come in Italia, ma bisogna capire che è una cosa che va presa seriamente”.

Coronavirus Pastore – Il centrocampista argentino ha voluto lanciare un appello ai suoi connazionali:

Ci sono delle vite in gioco e non è uno scherzo. Da mercoledì scorso siamo in quarantena a casa, senza poter fare nulla, andare ad allenarsi, muoversi o viaggiare. Io mi alleno mattina e pomeriggio per poter dividere la seduta in più parti e occupare il tempo. Per noi che stiamo spesso fuori e viaggiamo molto è un’occasione per stare con i bambini e la sto sfruttando. Non sappiamo se realmente tutto terminerà il 3 aprile. Potrebbe durare anche di più”.

Articolo precedenteMercato Torino Fofana – il DS Bava pronto all’assalto in estate
Articolo successivoCoronavirus Ghirelli: “Stipendi della Lega Pro? Idea cassa integrazione”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui