Marouane Fellaini era stato il primo giocatore del campionato cinese – e per il momento unico – di primo livello testato positivo al coronavirus.

Il trentaduenne giocatore belga ex Standard Liegi, Everton e Manchester United milita dalla scorsa stagione nelle file dello Shandong Luneng, club della Chinese Super League fondato nel 1993.

Il giocatore belga Fellaini era stato trovato positivo al tampone per il Coronavirus.  Il test era stato effettuato il 20 marzo dopo che il giocatore era giunto a Jinan in treno. Jinan si trova a 500 chilometri dall’Hubei, la provincia da dove il focolaio è partito per poi estendersi in tutto il mondo.

La notizia fece scalpore. Il giocatore, era stato il primo giocatore del campionato cinese testato positivo, ma non solo. Quello di Fellaini è stato il primo caso dopo gli zero casi registrati in Cina per la prima volta il 19 marzo. La sua esperienza fino allo stop del campionato cinese, che sarebbe dovuto ripartire nel mese di febbraio, era stato di qualità: 12 reti messe a segno in 34 partite più la vittoria in Coppa della Cina.

Questa mattina, come riporta la Gazzetta dello Sport, Fellaini sarebbe ufficialmente guarito secondo un comunicato espresso dalla società cinese. Questo l’estratto da gazzetta.it: “Fellaini è stato testato e ha potuto uscire dall’ospedale oggi“. Ha comunicato il suo club, lo Shandong Luneng. Fellaini resterà 14 giorni di quarantena, come previsto dai protocolli cinesi.”

Articolo precedenteNapoli Balotelli: “Ci starei benissimo. Il San Paolo è sempre emozionante”
Articolo successivoMercato Milan Milik, al Napoli soldi e il cartellino di Kessiè

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui