Conte-Inter – Il matrimonio tra Antonio Conte e l’ Inter potrebbe finire con un anno di anticipo. Secondo quanto riportato da “Gianluca Di Marzio“, infatti, vi sarebbe l’ ipotesi di una separazione consensuale tra le parti causata, sembra, dal ridimensionamento economico imposto dalla società nerazzurra a seguito della ormai nota crisi finanziaria della famiglia Zhang. Il numero uno dell’ Inter, nelle scorse settimane ha illustrato alla dirigenza le strategia da usare in vista della prossima stagione: taglio degli stipendi del 15\20% e necessità di chiudere la sessione estiva di calciomercato con almeno 80 milioni di Euro a disposizione del club. La cessione di un big potrebbe rivelarsi, dunque, sufficiente per convincere Antonio Conte ad abbandonare la causa nerazzurra.

Conte-Inter – Il tecnico pugliese avrebbe voluto migliorare la rosa in questa sessione di mercato, e invece si troverà costretto a salutare un top player. L’ Inter cercherà un punto di intesa con l’ allenatore, magari proponendogli di puntare su alcuni giovani di prospettiva ma difficilmente basterà questo per convincere il tecnico neo campione d’Italia a restare. La dirigenza nerazzurra, però, non vuole farsi cogliere impreparata  ed ha iniziato ad operare anche nella direzione opposta, ovvero quella che vedrebbe Conte andar via un anno prima del previsto: divorzio consensuale nel rispetto di un’ intesa economica che le parti dovrebbero raggiungere. Il prossimo anno l’ ex allenatore di Juventus e Chelsea dovrebbe percepire uno stipendio da 13.5 milioni netti (25 lordi circa visto che all’epoca non era stato utilizzato il decreto crescita), per questo motivo il divorzio tra le parti potrebbe arrivare dopo una transazione economica a favore dell’ attuale tecnico nerazzurro.

LEGGI ANCHE:

  1. Inter, Barella: “Squadra quadrata, io più sicuro dei miei mezzi. C’è stanchezza ma…”
  2. Manchester, Solskjaer: “Roma ha qualità, siamo pronti. Nessuna mancanza di rispetto, conosco la storia”
  3. Man City, Guardiola: “Psg non solo due campioni. Godiamoci la partita, pressione e il momento restando noi stessi”
  4. Chelsea, Tuchel: “Real Madrid? Servirà la nostra miglior versione”
  5. Inter-Verona, Darmian ancora decisivo: così contro l’Hellas
  6. Milan, Pioli: “Lazio forte, mi aspetto gara equilibrata”
  7. Inter, Conte: “Verona sta facendo bene, Juric è la fortuna dei club”
  8. Verona, Juric: “Inter forte. Conte il migliore insieme a Gasp, non una sorpresa”
  9. Real Madrid, Zidane: “Liga competitiva, sempre difficile. Champions? Assurdo, la giocheremo”
  10. Verona-Fiorentina, al Bentegodi l’anticipo della 32esima: cronaca e tabellino
Articolo precedenteVerona, Juric cambia, Aglietti al Chievo pure: chi al loro posto?
Articolo successivoAtalanta, Ilicic verso l’ addio: Milan e Lazio alla finestra

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui