Montella Turchia – Una delle giustificazioni usate da Luciano Spalletti per il pessimo Campionato Europeo disputato dalla sua Italia è stata quella di aver avuto meno tempo di tutti per poter preparare un appuntamento importante come Euro 2024 dopo l’addio di Roberto Mancini. Eppure un altro allenatore pur avendo avuto poco tempo per lavorare ha svolto un lavoro ottimo portando la propria squadra fino ai quarti di finale: parliamo di Vincenzo Montella, ex calciatore e attuale CT della Turchia.

Esperienze passate – Montella lo ricordiamo come allenatore in Italia: dopo gli ottimi risultati raggiunti con la Fiorentina (quarto posto in campionato come miglior risultato) non ha replicato il grande rendimento nelle esperienze successive alla Sampdoria e al Milan, pur vincendo un trofeo. Dopo l’ultima avventura a Firenze nel 2019 si sono spenti i riflettori su Vincenzo che nel frattempo ha allenato e portato al quarto posto nel campionato turco l’Adana Demirspor nel quale militava anche Mario Balotelli, fino all’addio a Giugno 2023 prima della chiamata della nazionale turca di Settembre 2023. Da qui è cambiato tutto.

Come Montella ha rianimato la Turchia

Rilancio – La Turchia era una squadra dotata di talento ma con pochi risultati ottenuti. Nel 2021 fu eliminata ai gironi degli Europei perdendo tra l’altro anche contro l’Italia, mentre l’anno successivo non arrivò neanche la qualificazione per i Mondiali in Qatar. Montella ha avuto coraggio abbassando notevolmente l’età media della squadra puntando sui due giovani terribili Kenan Yildiz e Arda Guler, senza scordare la stella della squadra Hakan Calhanoglu.

Con il nuovo gruppo Montella qualifica la Turchia in anticipo per gli Europei e disputa una buona fase ai gironi, perdendo malamente contro il Portogallo a causa di grossi errori individuali ma battendo Georgia e Repubblica Ceca. Agli ottavi venivano dati come sfavoriti contro l’Austria rivelazione del torneo che aveva appena battuto l’Olanda e senza Calhanoglu la strada sembrava in salita, ma una doppietta di Demiral ha portato la Turchia ai quarti.

Ora per i turchi ci sarà l’ostacolo Olanda, partono ancora sfavoriti ma con il rientro di Hakan tutto sembra possibile. Pur con poco tempo a disposizione Montella ha reso la Turchia uno spauracchio per tutti.

 

LEGGI ANCHE:

  1. Italia, Buffon resta Capodelegazione: il suo futuro ancora azzurro
  2. Atalanta, fatta per Zaniolo: domani le visite mediche
  3. Al Ittihad, blitz e colpo a sorpresa: fatta per Theate
Articolo precedenteCalafiori sulla strada di Tomiyasu: dal Bologna all’Arsenal, volo di sola andata
Articolo successivoAtalanta e Fiorentina, destini incrociati anche per Brescianini: Dea in vantaggio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui