CLUJ YOUNG BOYS PETRESCU – Prima dell’inizio dell’allenamento ufficiale, l’allenatore del Cfr Cluj Dan Petrescu ha risposto alle domande della stampa in vista del match di domani sera alle 22; che opporrà i suoi uomini allo Young Boys Berna. Il confronto è valevole per la seconda giornata del gruppo A di Europa League.

CLUJ YOUNG BOYS PETRESCU – Il tecnico degli ardeleni ha elogiato gli avversari; dichiarandosi impressionato dall’aggressività e dall’organizzazione di gioco che li caratterizza.

“Lo Young Boys ha vinto gli ultimi tre campionati, ha giocato in Europa League e nei gruppi di Champions. Ha grande esperienza in campo internazionale, molta in più rispetto a noi. Sono rimasto impressionato dalla loro aggressività e organizzazione, sarà difficile trovare spazi, non ci lasceranno giocare. Non possiamo basarci solo sulle occasioni da palla da fermo, dobbiamo trovare delle alternative”.

Petrescu sottolinea anche l’importanza per gli avversari di poter contare, per la seconda competizione europea, su un lotto di giocatori molto più ampio di quello a disposizione del Cfr.

“Hanno molte opzioni in attacco, hanno 30 giocatori nella lista Uefa, particolare che andrà a incidere. Noi abbiamo molti più problemi di formazione rispetto alla scorsa stagione, abbiamo solo 20 calciatori a disposizione in Europa League e intanto Bordeianu è andato via e Cestor si è infortunato (rottura del tendine d’Achille e almeno 6 mesi di stop, ndr). Non abbiamo modo di sostituirli. Abbiamo solo tre difensori centrali e prima della pausa invernale mancano 5 partite di coppa e 7 di campionato”.

Semmai ce ne fosse stato bisogno, una motivazione in più per ben figurare contro lo Young Boys è arrivata ieri; con il pagamento a giocatori e staff tecnico di spettanze risalenti alla scorsa stagione (salari e buona parte dei premi legati ai risultati ottenuti), per un totale di tre milioni di euro.

“La società è in regola con i pagamenti, tutti abbiamo ricevuto quanto dovuto – ha commentato Big Dan – e nessuno andrà a lamentarsi. D’altro canto, anche in caso contrario quando giochi un match tanto importante nessuno dovrebbe pensare ai soldi e restare concentrato sulla gara”.

Articolo precedenteCalenda rappresentante Osimhen: “Ecco a quanti gol può arrivare in stagione”
Articolo successivoMilan Scaroni: “Nuovo stadio fondamentale per il club”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui