Claudio Marchisio si ritira: “Ho realizzato il mio sogno”

Claudio Marchisio si ritira: “Ho realizzato il mio sogno”

CLAUDIO MARCHISIO SI RITIRA - L'ex numero 8: "Futuro? Non so ancora cosa farò, ora mi rilasso. I gol più belli contro Parma e Inter"

CLAUDIO MARCHISIO SI RITIRA – Claudio Marchisio si è ritirato. Ha detto basta a soli 33 anni uno dei centrocampisti più forti della storia recente della Juventus e della nazionale italiana. Non se la sentiva di continuare e lo ha spiegato in una conferenza stampa emozionante effettuata nella sala “Gianni e Umberto Agnelli” all’Allianz Stadium. Al termine della conferenza è stato anche proiettato in anteprima lo speciale realizzato da Sky Sport “MarchisIO. A colori, in bianco e nero”. Ecco le parole dello storico numero 8 bianconero.

 

CLAUDIO MARCHISIO SI RITIRA – Sulla decisione di ritirarsi: “Ho deciso di ritirarmi, non è stata una decisione facile. Ho realizzato un sogno nella mia vita. Negli ultimi mesi la mia testa c’era ma il mio corpo non girava più come prima. Ho cominciato a riflettere. Non è importante l’età che uno ha, potevo avere 40 anni, ma quello che uno si sente. Se non puoi dare il massimo giusto lasciare. Sono contento che ho lasciato un ricordo così forte e bello ai tifosi. Non potrò mai dimenticare l’affetto dei tifosi”.

Sulle offerte arrivategli: “Ho ricevuto tante offerte ma sapevo di dover rispettare Claudio, quello che sono. Non potevo accettare le proposte”.

Sulle vittorie e la famiglia: “Ho vinto tantissimo, insieme ai miei compagni. Queste saranno emozioni che saranno sempre dentro di me. Voglio ringraziare la mia famiglia che mi è stata sempre vicina, mia moglie e i miei figli. Sono un ragazzo di Torino che voleva realizzare il sogno di giocare con la sua squadra del cuore”.

CLAUDIO MARCHISIO SI RITIRA – Sul futuro: “La mia famiglia mi ha insegnato a non avere paura del futuro. Non so ancora cosa farò. negli ultimi anni ho iniziato attività fuori dal calcio ma non so ancora cosa farò. Ora voglio prendermi del tempo per rilassarmi e pensare”.

Sui rimpianti: “Quello di non aver vinto la Champions con la Juve e l’Europeo con la Nazionale. Sono i miei due rimpianti più grandi. Il momento in cui mi sono reso conto che il mio sogno si stava realizzando? E’ stato l’anno della Serie B. Vedevo le facce dei campioni che avevano scelto di restare in B. Per me non era indossare la maglia della Juve in Serie B, era indossare la maglia della Juve e basta”.

Sulla finale di Champions contro il Barcellona: “Una partita che vorrei rigiocare? La finale di Berlino contro il Barcellona in Champions. Neanche tutta, mi basterebbe rigiocare una parte del secondo tempo”.

CLAUDIO MARCHISIO SI RITIRA – I gol più belli: “Quello con l’Inter e poi il primo gol allo Juventus Stadium alla prima giornata contro il Parma nel 2011”.

Sull’essere calciatore: “I giocatori hanno delle responsabilità non soltanto come sportivi ma anche per quello che succede fuori dal campo. Col tempo ho visto che c’era bisogno di far sentire la mia voce fuori dal campo. Non ho mai avuto problemi a prendere la parte dei più deboli, senza avere paura delle critiche, quelle ci sono sempre”.

Sul calcio italiano: “Finalmente sta cambiando, si vedono più giovani in campo. All’Inter per esempio Barella e Sensi stanno dimostrando di valere. C’è bisogno di riportare la Nazionale a grandi livelli e negli ultimi anni si sta facendo un gran lavoro in questo senso”.

Standing ovation per Claudio Marchisio da parte dei giornalisti presenti. E’ finita una bella storia.

 

 

Resta aggiornato. Ti invieremo una mail solo per le novità


Non ti preoccupare niente SPAM , lo odiamo quanto te.

About author

0 Comments

No Comments Yet!

You can be first to comment this post!

Leave a Reply