Dopo l’eliminazione (a sorpresa) del Real Madrid per mano dell’Ajax, ieri sera anche il Manchester United, nettamente tra le sfavorite, ha rimontato e eliminato il Paris Saint Germain dalla Champions League.

L’azione decisiva per la qualificazione è arrivata  al 90’, quando Shaw ha portato avanti la palla e con una circolazione da sinistra a destra è stato liberato Dalot, che tirando da fuori ha colpito il braccio di Kimpembé, spingendo l’arbitro, dopo aver consultato il VAR, a concedere il rigore.

L’ex arbitro internazionale Mark Clattenburg ha parlato, tramite il Daily Mail, dell’utilizzo del VAR in Champions con particolare riferimento al rigore fischiato a favore dei Red Devils:

“Parliamo chiaramente, l’arbitro Skomina ha applicato la normativa. Ma il PSG è furioso per questa decisione e io lo capisco. Per me non era rigore, Kimpembe non tocca il pallone volontariamente col braccio. In Premier non sarebbe mai stato fischiato rigore”.

Articolo precedenteArgentina, Messi torna in Nazionale
Articolo successivoRoma, ufficiale: esonerato Di Francesco. Pronto Ranieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui