Il futuro della Roma passa da Oporto. La squadra capitolina è chiamata alla vittoria, per poter raggiungere i quarti di finale di Champions League.
Assente nella gara d’andata a causa di infortunio, Diego Perotti ha recuperato e sarà a disposizione di Di Francesco. L’attaccante argentino è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita. Queste le sue dichiarazioni:

Sei protagonista di eventi piacevoli in Champions, come il gol contro il Genoa.
“Tutto quello che è successo lo scorso anno è positivo, ma da domani è una nuova partita. Magari poter continuare con tutte le cose del passato, sarà dura ma abbiamo la voglia di migliorare la nostra immagine. Vogliamo dimostrare di essere pronti e meritate i quarti di finale”.

In queste partite un solo gol può cambiare la storia. Come si vivono queste sfide?
“Abbiamo questo vantaggio che è piccolo, ma lo vogliamo sfruttare con consapevolezza. Se riusciamo a segnare un gol o due, per loro diventa molto complicato. Dobbiamo fare una buona partita sia in fase difensiva, sia offensiva”.

I ricordi in questo stadio.
“Mi ricordo la partita con il Siviglia nel 2011 e vincemmo 1-0, ma non siamo riusciti a passare il turno. Loro in casa diventano forti, hanno i loro tifosi e non sarà facile per noi. Raggiungere i quarti di finale ha un’ importanza incredibile”.

Stagione sfortunata.
“Vorrei aiutare la squadra. Non è stato un periodo fortunato, ho avuto molti infortuni che mi hanno costretto a rimanere fuori. E’ stata dura. Domani spero di essere di aiuto ai miei compagni. Darò tutto per far vincere la mia squadra e raggiungere i quarti”.

Cosa succede alla Roma?
“Le difficoltà? Sono qui da tanto, non è una cosa nuova. Capita di perdere partite che sulla carta sembrano facili. Dobbiamo migliorare, essere più concreti in quei momenti. Una delle cose più brutte dello stare fuori è non poter aiutare la squadra. Poi a questo livello ritrovare la condizione non è semplice e non ho più 20 anni. Domani vogliamo raggiungere un obiettivo molto importante. In campionato siamo a -3 dall’Inter e abbiamo tante partite davanti per migliorare la stagione”.

Articolo precedenteRoma, in caso di eliminazione, Monchi all’Arsenal già a marzo
Articolo successivoCL, Porto-Roma, Di Francesco: “Dimissioni? Domani si pensa solo alla Roma”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui