Chukwueze, esterno prelevato dal Milan dopo una lunga trattativa col Villarreal, sta lentamente salendo in cattedra: l’elogio di Pioli

Tunnel su Biraghi a metà campo e ripartenza fulminea per un potenziale tre contro tre nella trequarti della Fiorentina, al minuto sette; passaggio filtrante per l’inserimento di Leao dopo aver puntato l’avversario e imbucata con i tempi giusti per l’arrivo del portoghese, che confeziona l’assist di tacco per il momentaneo 0-1 di Loftus-Cheek. La vittoriosa trasferta di Firenze per il Milan ha assistito a sprazzi di vero Samuel Chuwueze in maglia rossonera. Con tante ottime giocate e ricami sulla trequarti non certo fini a se stessi, il numero 21 rossonero ha presentato il menù con le specialità della casa in quel di Firenze dimostrando di poter prendere per mano il Diavolo e rendersi più che utile alla causa.

Dopo un inizio di stagione alquanto complicato per via di una trattativa quasi estenuante con il Villarreal, che ha fatto saltare una buona parte della preparazione con i rossoneri al nigeriano, oltre all’infortunio muscolare risalente ad ottobre e la partecipazione alla Coppa d’Africa, il mondo rossonero sta assistendo solamente adesso all’ascesa del venticinquenne nigeriano. Alla bellissima volèe realizzata a Verona, contro l’Hellas, ha fatto seguito l’ottima prestazione di ieri, sintomo di un giocatore ritrovato sotto il profilo fisico e mentale. Idealmente, il classe 1999 ha dato un calcio al mercato con prestazioni, finalmente, all’altezza, togliendosi di dosso l’etichetta di un acquisto strapagato 20 milioni di euro (più 8 milioni di euro di bonus), reo di rendere meno del dovuto, un po’ come successo a De Ketelaere nel corso della passata stagione.

Chukwueze si prende il Milan e allontana il mercato: Pioli sorride

Ne è perfettamente consapevole anche Stefano Pioli, con il tecnico rossonero che ha esaltato le giocate dello stesso Chukwueze a margine della fondamentale vittoria ottenuta a Firenze: “Ci ha messo un po’ ad ambientarsi, ma è un giocatore importante per la squadra. Si è meritato l’occasione di stasera lavorando molto sodo in questo periodo, soprattutto durante la sosta nazionali, nella quale è rimasto con noi”. Il Diavolo ha una freccia in più nel proprio arco in vista del finale di stagione.

Articolo precedenteNote dagli Inferi: cosa lascia in dote Fiorentina-Milan?
Articolo successivoDe Zerbi sibillino sul futuro al Brighton: “Non firmo il rinnovo”. Il Liverpool…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui