Christian Vieri: l’ex centravanti ha parlato della brevissima esperienza vissuta in maglia rossonera, durata poco più di sei mesi

La lunga carriera tra gol di pregevole fattura e cambi di maglia di Christian Vieri, con più di undici trasferimenti da una città all’altra tra confini nazionali e internazionali, ha vissuto un breve passaggio anche sul Naviglio sponda rossonera, oltre che quella pluriennale vissuta all’Inter.

Dopo aver realizzato 104 gol in 144 presenze con la maglia dell’Inter, l’avventura meneghina nel lontano 2005 dell’ex ariete della Nazionale proseguì a Milanello, con il Diavolo che prelevò Christian Vieri a parametro zero. L’esperienza con la maglia rossonera sulle possenti spalle del centravanti classe 1973, tuttavia, durò appena sei mesi. Le cause sembravano sconosciute, considerando i diretti interessati interruppero il rapporto senza giustificazioni di sorta o polemiche.

Sembravano, appunto, almeno fino a qualche ora fa. Come annunciato dallo stesso centravanti all’ormai celebre canale da lui stesso fondato, la BoboTv, Vieri ha confessato i motivi che lo portarono a varcare così presto l’uscita dai cancelli di Milanello.

Christian Vieri: “Esperienza al Milan? Devo confessare una cosa”

Confesso una cosa che non ha mai saputo nessuno. Decisi di liberarmi dal Milan solo dopo una chiamata con Marcello Lippi, Commissario Tecnico della Nazionale. Lui mi promise una convocazione al Mondiale in Germania solo nel caso in cui avessi accumulato minuti e gol con il mio club. Al Milan non avevo molto spazio, anche perché meritavo di non averne. Nonostante mi trovassi da Dio con tutto l’ambiente e, soprattutto, con Carlo Ancelotti, scelsi il Monaco per il posto da titolare e per non perdere la convocazione al Mondiale. A gennaio andai al Monaco ma fui fermato da un infortunio che mi impedì di essere convocato. Sarei andato in Nazionale a qualsiasi costo, anche rinunciando al ruolo di titolare. Il Mondiale è il Mondiale”.

L’esperienza rossonera dell’ex centravanti di Lazio, Atletico e Inter, tra le altre, si concluse con quattordici apparizioni e due reti, una delle quali firmata in una trasferta di Empoli dell’ottobre 2005.

 

Articolo precedenteManchester United, nel mirino il portiere svizzero Sommer
Articolo successivoVlahovic Juventus: prima rinuncia di lusso alle porte?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui