[df-subtitle]Sorrentino: la caratteristica migliore del Chievo è quella di far giocare male gli altri, siamo una squadra che lotta. Vediamo cosa dirà il campo[/df-subtitle]

Stefano Sorrentino, portiere del Chievo Verona, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport in vista del match di campionato che la squadra veneta giocherà domenica al San Paolo contro il Napoli.

Queste le sue parole:

[df-subtitle]SU NAPOLI – CHIEVO VERONA[/df-subtitle]

“Per i miracoli ci stiamo attrezzando. Prima della sosta abbiamo dimostrato di essere vivi, i segnali ci sono. Ogni partita vale uno o tre punti, a seconda di come la si affronta. Noi a Napoli andiamo per fare bene e dire la nostra: il Chievo finora ha tenuto testa alle grandi squadre, mi viene in mente la gara contro la Juve della prima giornata ad esempio. Sono dell’idea che ogni partita, anche contro le più forti, nasconda un’impresa possibile. Noi ci proviamo, da ultimi in classifica. La nostra caratteristica migliore è quella di far giocare male gli altri, siamo una squadra che lotta. Vediamo cosa dirà il campo”.

[df-subtitle]LO SCORSO ANNO IL CHIEVO AVEVA SFIORATO IL COLPACCIO AL SAN PAOLO[/df-subtitle]

“Vincevamo 1-0 al novantesimo e il Napoli ci ha castigato in pieno recupero con due gol. Un finale pazzesco, ma ne abbiamo fatto tesoro. Il Chievo andrà lì con le armi della sofferenza, l’unione, pronto a dare battaglia. Poi chissà, loro hanno molti nazionali appena rientrati e la Champions che li aspetta…”.

[df-subtitle]COME E’ CAMBIATO IL NAPOLI IN QUESTA STAGIONE[/df-subtitle]

 “Resta una squadra competitiva, con un grande allenatore. Forse più da Champions League, visto lo spessore e la storia di Ancelotti: un tecnico tra i più bravi al mondo, senza nulla togliere a Maurizio Sarri. Ma Ancelotti ti fa capire perché ha vinto così tanto. Chiunque togli al Napoli, zeppo di campioni, lo puoi sostituire con la stessa efficacia. Loro hanno anche il turn-over quest’anno”.

Articolo precedenteAtalanta, Ilicic: “Prima di andare al Palermo avevo deciso di smettere. Gasperini mi ha cambiato”
Articolo successivoChievo, Radovanovic: “Di Carlo perfetto per noi. Napoli? Sarà dura ma ci proveremo”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui