Queste le parole raccolte in mixed zone al termine della gara fra Chievo Verona e Napoli.

Carlo Ancelotti: “Volevo una formazione affidabile, la squadra ha reagito bene. Dopo il gol di Milik ci siamo un pó sciolti, all’inizio eravamo timorosi: lui é un top attaccante, non ci saranno voci di mercato… Ora pensiamo a giovedì nel ritorno contro l’Arsenal, sarà importante la spinta del pubblico”.

Milik: “Contenti per questa vittoria, da fiducia per giovedì. 17 gol stagionali é un buon numero, vediamo che succede. I tifosi sono sempre con noi, daremo tutto, servirà una partita perfetta“.

Cesar: “Andiamo avanti fino alla fine, ognuno di noi poteva fare di più. Difficile ora analizzare la stagione. Mi trovo bene qui a Verona, parleremo con il Presidente. Chi rimane e chi arriva deve dimostrare, testa pulita e concentrata“.

Di Carlo: “Delusione tanta, infortunio di Pellissier, decisioni sfortunate… speriamo di rimandare il verdetto. La partita di oggi era difficile, la partita é stata fatta come doveva essere fatta. Non dovevamo dare ripartenza, abbiamo subito gol su palle inattive che andavano evitati. Apriremo un libro nuovo, pagine nuove, mettendo in campo caratteristiche della società, spirito battagliero, qualche giocatore giovane e onoreremo al meglio le partite che restano. Cesare ha fatto gol, almeno c’é stato un premio finale. Sono convinto che il Chievo si rialzerà, conoscendo presidente, società e tifosi. Per me non c’è problema nel rimanere ma dopo quattro sconfitte consecutive, difficile pensare positivo. Deciderà il Presidente, io sono a disposizione”.

Articolo precedentePremier League: Mane e Salah fanno esplodere la Kop, il City batte il Palace
Articolo successivoNainggolan, Perisic e Vecino: l’Inter vince a Frosinone

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui