Domenico Di Carlo, allenatore del ChievoVerona ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara interna contro il Parma. Queste le sue dichiarazioni:
Effetto positivo aver vinto contro la Lazio, i primi tre punti fuori casa e questo ha portato fiducia, nonostante la retrocessione. Questa squadra non molla niente, ha portato quel pizzico di freschezza mentale nel lavoro settimanale e qualche convinzione in più dei nostri giovani che si sono ben comportati e li aspettiamo alla verifica“.
Si gioca per far bene dopo il verdetto della retrocessione: “Siamo arrabbiati e rammaricati, sappiamo bene che il Chievo se l’è giocata, siamo stati penalizzati nel momento cruciale della stagione e non abbiamo avuto un attaccante come Pellissier. Arrivare ultimo a questa situazione qua non era semplice ma nessuno ha mollato. Rispettiamo la maglia, il Presidente è il primo tifoso di questa società e ci tiene in primis“.
Tanti cambi: “Non ci saranno Djordjevic, Sorrentino, Seculin, Schelotto, Taniasevic, Giaccherini… per ora è così. Dopo Napoli, preferisco in questo momento fare delle scelte, bisogna guardare le prestazioni dei giovani cercando di inserirne qualcuno in più. Sono cinque partite alla fine, proveremo a far questo con i convocati. Sono molto fiducioso per domani, sono convinto che faremo una grande partita. Il Parma vorrà festeggiare la salvezza, proveremo a fargliela festeggiare meglio la settimana prossima, in casa“.
Di Carlo ancora sui giovani:Sono d’accordo con il ct Mancini, se il giovane è bravo, va data la possibilità. I vecchi sono da esempio e portano esperienza ma alla base ci vuole una forte motivazione, la differenza la fa questo“.
Su Vignato:Lo vedo sereno e tranquillo, dovrà sbagliare ancora tanto. le qualità non si discutono, è forte. E’ un ragazzo che inizia un percorso, non bisogna mai sentirsi arrivati“.
La Serie B: “E‘ un campionato di Serie A con meno forza e qualità ma più battaglia. Se un giocatore o un allenatore non si cala… tante partite non le vinci anche se sei più forte. Se non ci metti il doppio della motivazione, non vinci in Serie B e quando vai a giocare in stadi caldi come al sud… serve spirito di adattamento“.
Il Parma:Concedere ripartenze a Ceravolo e Gervinho… la partita va fatta con alto spirito di squadra. Verranno qui cercando i tre punti per la salvezza, guardiamo però solo a noi stessi“.
Il video della conferenza stampa, pubblicato dai canali ufficiali clivensi:

https://it-it.facebook.com/ACChievoVerona1929/videos/284590385801933/

https://it-it.facebook.com/ACChievoVerona1929/videos/284590385801933/
Articolo precedenteMilan, Gattuso in conferenza pre Torino: “Ci giochiamo tutto. Fischi? Meritati”
Articolo successivoParma, D’Aversa: “Primo match ball contro il Chievo, peccato per le assenze ma nessun alibi”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui