CHELSEA UFFICIALE RIDOTTO BLOCCO MERCATO – Il Chelsea può festeggiare. Ora è ufficiale: il Tas di Losanna ha deciso di interrompere il blocco di mercato dei Blues. I londinesi potranno dunque tornare a operare dalla prossima finestra di mercato, quella di gennaio. Il blocco era stato imposto per le irregolarità nel trasferimento internazionale di giocatori minorenni e sarebbe dovuto durare fino all’estate.

La sentenza che il Chelsea tanto aspettava è finalmente arrivata. Tutto ebbe inizio lo scorso aprile, quando il Tas punì il club per aver violato le norme FIFA sul trasferimento internazionale di giocatori U18: pena di 600 mila franchi svizzeri e blocco del mercato per due sessioni (estate 2019 e gennaio 2020). La stessa cosa era capitata, tra le altre ad Atletico Madrid e Real.

Dopo un tentativo fallito, lo scorso 20 novembre i Blues si sono appellati una seconda volta al Tas per chiedere uno sconto della sanzione in vista del mercato di gennaio. Oggi, in data 6 dicembre, la risposta è stata affermativa, e il Tribunale di Losanna ha decretato un dimezzamento della pena (che il Chelsea ha già scontato quest’estate). Inoltre, ridotta della metà anche la multa pecuniaria, che ora ammonta a 300.000 franchi svizzeri.

CHELSEA UFFICIALE RIDOTTO BLOCCO MERCATO – Il club di Abramovic può quindi tirare un sospiro di sollievo e tornare sul mercato. Bisogna però dire che fin qui Lampard non ha fatto per niente male con i giocatori a sua disposizione, molti dei quali ad inizio anno era praticamente sconosciuti come Abraham e Mount, tanto per fare due nomi.

Articolo precedenteAllegri: “Avevo avvisato Giampaolo. Mancano bravi dirigenti. Su Sacchi…”
Articolo successivoAtalanta Verona, la conferenza stampa di Gasperini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui