CHAMPIONS LEAGUE ATALANTA – All’Etihad Stadium, cade l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, che potrebbe aver messo la pietra tombale sulle possibilità di qualificazione. Il Manchester City, infatti, dopo un inizio non tanto convincente, schiaccia la Dea con un secco 5-1.

Champions League – La Gara

CHAMPIONS LEAGUE ATALANTA – Buon inizio dell’Atalanta, che ci prova subito con Ilicic che, a pochi metri da Ederson, sbaglia uno stop in maniera clamorosa. Il City viene un po’ colto di sorpresa dalla veemenza dei bergamaschi nei primi minuti, e comincia a uscire solo dopo il ’15, con l’Atalanta che, nel frattempo, non riesce a concretizzare diverse occasioni di contropiede.

Gollini salva con una parata clamorosa su un tiro a giro di Aguero. Il Kun ci riprova poco dopo, ma spara alto. Al ’27, poi, Ilicic viene atterrato in area da Fernandinho. Contatto netto, con lo sloveno bravissimo a cercare la gamba del brasiliano. Dal dischetto si presenta l’ucraino Ruslav Malinovsky, che non sbaglia. Dea in vantaggio a sorpresa all’Etihad!

La gioia, però, dura solo 6 minuti: infatti, al ’34, Sterling pesca in area di rigore Sergio Aguero che, anticipando Djimsiti in marcatura e Gollini in uscita, fa passare la palla fra le gambe del portiere, trovando il pareggio. Poco dopo, sempre Sterling semina il panico in area atalantina, venendo steso da Masiello: è calcio di rigore. Dal dischetto va Sergio Aguero: Citizens in avanti. Nel finale del primo tempo, Guardiola è costretto a sostituire Rodri, a causa di un problema muscolare: al suo posto, Stones.

Nella ripresa, Gasperini inserisce Muriel e Pasalic, ma il copione non cambia: infatti, immediatamente, De Bruyne sfiora la rete, con Gollini costretto ad una gran parata. Al ’58, poi, il belga salta Pasalic e pesca Foden, il quale, serve Raheem Sterling. L’ex-Liverpool, da pochi passi, non può fallire. Qui si chiude la gara: infatti, Sterling si replica al ’64 e al ’68, fallendo anche un’altra clamorosa occasione poco dopo. Nel finale, espulso Foden per doppia ammonizione.

Tabellino

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson, Walker, Fernandinho, Rodri (’41 Stones), Mendy (’70 Cancelo), De Bruyne (’68 Otamendi), Gundogan, Foden, Mahrez, Aguero, Sterling. All. Pep Guardiola

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini, Masiello (’46, Pasalic), Djimsiti, Toloi, Gosens, Freuler, De Roon, Castagne, Malinovsky, Gomez (’46 Muriel), Ilicic (’74 Hateboer). All. Gian Piero Gasperini

Arbitro: Orel Grinfeld (Israele)

Marcatori: ’28 Malinovsky (A, rigore), ’34, ’38 Aguero (M, 1 rigore), ’58, ’64, ’68 Sterling

Note: ammoniti Mendy (M), Masiello (A), De Bruyne, Foden (M); espulso Foden (M) all’81.

Articolo precedenteThiago Motta Genoa, ufficiale, sarà lui il nuovo allenatore
Articolo successivoChampions League: il Real soffre in Turchia; doppietta per Icardi in Belgio

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui