Cessione Roma nota – L’emergenza sanitaria legata al diffondersi del Coronavirus ha cambiato tutti i piani del mondo dello sport. Non solo dal punto di vista del calcio giocato, ma anche dal punto di vista economico. Tra le società coinvolte vi è la Roma che, come ormai noto, era sul punto di essere ceduta al gruppo di Friedkin.

Nelle prime settimane di gennaio, il presidente giallorosso Pallotta aveva raggiunto un accordo sulla base di circa 800 milioni di euro. Tuttavia, gli ultimi avvenimenti hanno portato alcuni cambiamenti. La cessione non è a rischio, ma è evidente che il prezzo scenderà notevolmente. A confermare una fase di stallo, ma ancora viva della trattativa è la Roma, che ieri ha pubblicato la relazione finanziaria semestrale. Di seguito la nota ufficiale apparsa sul sito della società:

“Sono in essere contatti tra tale società e un potenziale investitore al fine di permettergli di valutare l’opportunità di un possibile investimento”.

Cessione Roma nota – Il presidente Pallotta avrebbe vacillato per alcuni giorni, ma secondo quanto riportato dal quotidiano Il Tempo, i suoi soci lo hanno definitivamente convinto ad accettare l’idea di dover cedere la società ad un prezzo inferiore. Le possibili cifre non sono ancora note, ma potrebbero aggirarsi intorno ai 600 milioni di euro.

Articolo precedenteMercato Bologna Tomiyasu, sirene dalla Capitale per il giapponese
Articolo successivoKrol: “Lozano ha bisogno di fiducia. Milik paragonabile a Benzema. Van de Beek è da prendere”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui