Cessione Milan: Cardinale ha ribadito l’assoluta intenzione di non mettere in vendita le quote del club, ma il Fondo PIF tenta la scalata

“Mi spiace per i tifosi perché questi rumors riguardo la cessione delle quote del Milan potrebbero indurre a pensare che la società non sia così stabile come si pensa. Dunque, tendo a ribadire l’assoluta volontà di proseguire nel percorso di crescita iniziato a maggio 2022 e volto a lungo termine. Non ho intenzione di cedere”. Il virgolettato rilasciato da Gerry Cardinale ai taccuini de Il Corriere della Sera, in realtà, secondo Dagospia, sta celando un mistero che potrebbe essere svelato a marzo e identificato nel Fondo PIF, pronto alla scalata per la minoranza del club con l’obiettivo di rilevare tutto il pacchetto con il progetto stadio ultimato.

Secondo quanto appreso, le continue smentite da parte del fondatore di RedBird Capital non fanno che acuire trattative serrate il futuro arabo del Diavolo. L’ingente somma stanziata in 550 milioni di euro con interessi al 7% e figlia del vendor loan concesso da Elliott allo stesso Cardinale al momento del passaggio delle consegne a stelle e strisce, risalente a due anni fa, potrebbe portare alla ricerca di un socio di minoranza pronto ad immettere capitali nella società rossonera.

Il Fondo sovrano PIF, legato a doppio filo al Governo dell’Arabia Saudita, avrebbe aperto il dossier concernente le quote societarie del Milan da tempi non sospetti, con la possibilità concreta di finalizzare l’operazione nelle prossime settimane. Stando a quanto appreso, PIF si sarebbe assicurato un’esclusiva da 600 milioni di euro per rilevare il prestito di Elliott che verrebbero, a loro volta, convertiti in equity. La scalata ai piani alti di Casa Milan sarebbe ormai in procinto di essere ultimata.

Oltre all’articolo: “Cessione Milan: Cardinale categorico, ma PIF riceve l’esclusiva”, leggi anche:

  1. Mbappè, il Real avvisa il calciatore: “Ingaggio e diritti d’immagine…”
Articolo precedenteDe Zerbi: “Voglio tornare in A, un giorno. Sono un figlio del Milan…”
Articolo successivoDaniel Maldini: “Sto bene a Monza, ma il sogno è tornare al Milan”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui