CESSIONE CHELSEA – La questione legata al futuro societario del Chelsea sta per arrivare alla sua conclusione. Il club londinese è pronto alla cessione a favore dello statunitense Todd Boehly. Un passaggio di proprietà che porrà quindi fine in maniera definitiva all’era Abramovich, durata ben 19 anni. Dopo che ieri era arrivato il via libera della Premier League, in mattinata è giunto anche l’ok del governo britannico.

CESSIONE CHELSEA, FATTA PER IL PASSAGGIO A TODD BOEHLY: OK DEL GOVERNO

La conferma dell’approvazione del governo arriva dalla portavoce del governo inglese Nadine Dorries, che su Twitter comunica:

“La notte scorsa il Governo ha approvato una licenza che autorizza la vendita del Chelsea. Considerando le sanzioni che abbiamo applicato ai soggetti collegati a Putin e alla sanguinosa invasione dell’Ucraina, il futuro del club può essere garantito solamente con un nuovo proprietario. Siamo soddisfatti che i proventi della cessione non favoriranno Roman Abramovich o altri soggetti sanzionati. Voglio ringraziare tutti, soprattutto coloro che hanno lavorato incessantemente per garantire la continuità del club e favorire questa operazione, salvaguardando i tifosi e la comunità calcistica in generale”.

Secondo la stampa inglese, il nuovo proprietario ha già in mente grandi progetti per il Chelsea. Sarebbero infatti pronti ben 230 milioni da spendere per il mercato. Inoltre, tra i nomi in lista, ci sarebbe anche quello dello juventino Matthijs De Ligt.

 

LEGGI ANCHE:

Articolo precedenteMilan su De Ketelaere, fari rossoneri sul talento del Bruges
Articolo successivoSalernitana, trovato l’accordo per il rinnovo di Sabatini

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui