spot_img
HomeSerieAJuventusCaso Suarez Rocca: "Sapeva rispondere. Non ci sono state pressioni"

Caso Suarez Rocca: “Sapeva rispondere. Non ci sono state pressioni”

-

CASO SUAREZ ROCCA – Continuano le polemiche riguardo l’esame svolto da Luis Suarez per avere il passaporto italiano. Il gip Piercarlo Frabotta e i pm Paolo Abbritti e Gianpaolo Moncetti  hanno ascoltato nella giornata di ieri il Direttore Generale dell’Università di Perugia Simone Olivieri e l’esaminatore Lorenzo Rocca. Come riporta calciomercato.com: “Lorenzo Rocca ha spiegato di aver sbagliato persona nella telefonata in cui diceva di aver parlato con il direttore sportivo bianconero Fabio Paratici, smentendo così di aver avuto contatti diretti con alcun tesserato della Juve. Il giudice gli ha revocato la sospensione per otto mesi dall’esercizio del pubblico ufficio e quindi potrà tornare a fare esami, come spiegato dal suo avvocato difensore Cristiano Manni”.

CASO SUAREZ ROCCA – Sempre l’esaminatore del centravanti dell’Atletico madrid ha rilasciato alcune dichiarazioni importanti a “La Repubblica”.

Ecco le sue parole: “Il B1 a Suarez è stato un voto un po’ stirato, come quando a scuola un alunno è da cinque e mezzo e il professore gli mette sei. L’esame è parlato, c’è la comprensione, l’ascolto. Sapeva rispondere. Se uno conosce le domande in anticipo non è difficile? Abbiamo chiarito coi pm. Sostengono che la preparatrice Stefania Spina abbia mandato a Suarez il pdf con le risposte da imparare a memoria? Questo va chiesto a lei. Iniziative del genere sono state della Spina. Con Suarez io non ho avuto alcun tipo di relazione… Agli atti ci sono i frame di una nostra conversazione su Teams prima dell’esame? Se un perfetto sconosciuto sale nel mio ufficio e vuole sapere come funziona l’esame di italiano, io gli spiego tutto e gli do il materiale per prepararsi, come abbiamo fatto con Suarez. È un foglio scaricabile dal sito”.

E ancora: “Al test gli ho fatto esattamente le domande del pdf? Non è vero, alcune cose erano diverse. Non sono stato solo io a fare le domande, le ha fatte anche l’altro esaminatore. Se domani rifacessi la prova a Suarez, confermerei quella sufficienza? Stirandola un po’, sì. Le allusioni di Simone Olivieri su future convenzioni con la Juve? Dovete chiederlo a lui, è lui che lo diceva. C’è un’intercettazione in cui Olivieri mi parla di possibili future collaborazioni con la Juve, io neanche gli rispondo. Secondo me ha avuto un peso la fede calcistica dei vertici dell’Ateneo”.

LEGGI ANCHE:

Caso Atalanta parla Ilicic: “Nessun problema nello spogliatoio”

Atalanta agente Miranchuk: “Covid? E’ in isolamento, ma non ha più sintomi”

Lazio, Inzaghi: “Verona continua l’ottimo percorso, Juric valore aggiunto”

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

Must Read

Torino su Schuurs: trattativa vicina alla conclusione

0
TORINO SU SCHUURS - Dopo quasi tre settimane dalla sua cessione alla Juventus, il Torino sarebbe molto vicino a trovare il sostituto di Bremer. Si...