Caso Scommesse: la Procura di Torino avrebbe smentito i nomi di altri tre calciatori coinvolti e menzionati da Corona

Non tendono a placarsi le voci riguardanti il caso scommesse che sta interessando diverse figure di spicco della Serie A. Secondo quanto riportato dal quotidiano romano Il Messaggero, in edicola stamane, la Procura di Torino, titolare dell’indagine in corso, avrebbe tuttavia smentito il coinvolgimento di Casale, El Shaarawy e Federico Gatti. I nomi dei tre calciatori, menzionati da Corona nella serata di ieri, non sarebbero sottoposti di indagine per illeciti, almeno per il momento.

L’ex paparazzo, intervenuto ai microfoni di Striscia La Notizia, aveva inizialmente indicato i tre calciatori, rispettivamente, di Lazio, Roma e Juventus come soggetti attivi nell’illecito al pari dei vari Fagioli, Tonali e Zaniolo. In particolare, Stephan El Shharawy, avrebbe intrapreso l’attività perché legato da un grande rapporto di amicizia con Zalewski, altro calciatore della Roma attualmente non iscritto al registro degli indagati.

Dopo l’irruzione della Digos nel ritiro della Nazionale alla vigilia dei fondamentali impegni per le qualificazioni ai prossimi Europei, con l’ammissione di Tonali, sembra essersi assestato, per il momento, il toto-nome di calciatori coinvolti nel filone d’indagine delle scommesse online su piattaforme illecite.

Oltre all’articolo: “Caso Scommesse: Corona nomina altri tre calciatori, ma…”, leggi anche:

Articolo precedenteSerie A, sospiro di sollievo sul Decreto Crescita: non sarà abolito
Articolo successivoBernardeschi, Juventus in agguato: contatti continui

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui