Caso Mbappé, furia Leonardo: “Prima un giocatore, poi l’allenatore e ora il presidente parlano di Kylian come fosse uno di loro. È una mancanza di rispetto”

Oggi è stato un giorno molto tormentato nel mondo Paris Saint-Germain. Prima le parole di Mbappé sul suo desiderio di andare in Spagna, poi quelle del presidente del Real Madrid, Florentino Perez. E’ arrivata poi, dalla Francia, anche la dura posizione di Leonardo, che a parlato a L’Equipe della situazione tra Kylian e i Blancos.

Caso Mbappé, Leonardo risponde a Florentino Perez

Il direttore sportivo del Paris Saint-Germain Leonardo sbotta contro il Real Madrid in una nota diffusa dal quotidiano francese. Tutto nasce dalle dichiarazioni rilasciate dallo stesso giocatore a RMC Sport, in cui ha rivelato di aver chiesto invano al club transalpino di essere ceduto a fine luglio.

Queste le parole del brasiliano, riportate dal Corriere dello Sport:

“Le parole di Florentino Perez sono solo l’ennesima mancanza di rispetto verso il Psg e Mbappé. Prima un giocatore del Real(Benzema, ndr), poi l’allenatore e ora il presidente parlano di Kylian come fosse uno di loro. È una mancanza di rispetto che non si può tollerare. Vorrei ricordare a Florentino che il mercato è chiuso, che una stagione è in corso. Ci sono delle partite da giocare e il Real Madrid non può continuare a comportarsi così. Che la smettesse. Kylian è un giocatore del Psg e il rapporto andrà avanti”.

Caso Mbappé, Leonardo

Il Real Madrid si era fatto avanti negli ultimi giorni di mercato offrendo fino a 180 milioni di euro, ma Al Khelaifi è stato irremovibile e Mbappé è rimasto col contratto in scadenza a giugno. Per quanto l’attaccante francese non abbia escluso il rinnovo, tutto lascia pensare che a fine stagione lascerà il Psg a parametro zero. Col Real Madrid pronto ad accoglierlo a braccia aperte.

LEGGI ANCHE:

Serie B, intervista Lucca: “Mi ispiro a Ibrahimovic e Haaland. Mancini? Felice delle sue parole”

Spezia-Mirante: accordo tra le parti sempre più vicino

Real Madrid, Perez su Mbappè: “novità il 1 Gennaio, mi auguro che…”

Koulibaly parla il legale: “in Italia mai agito con forza contro insulti razzisti”

 

Articolo precedenteSerie B, intervista Lucca: “Mi ispiro a Ibrahimovic e Haaland. Mancini? Felice delle sue parole”
Articolo successivoNazionale, parla Chiellini: “Da italiano mi sono vergognato per l’episodio di razzismo su Koulibaly”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui